Jaume Roures Ceo di Mediapro e il dg di Mediapro France, Julien Bergeaud (Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

La stagione calcistica attualmente in corso potrebbe non terminare. In un’intervista rilasciata a “RAC 1”, anche l’amministratore delegato di Mediapro, Jaume Roures, è intervenuto sulla questione. Roures, in particolare, ha parlato delle conseguenze di un eventuale stop definitivo.

«La chiave è terminare la stagione», ha dichiarato l’a.d. del gruppo audiovisivo. «Non è così importante non sapere quando inizierà la prossima stagione. Se questa stagione non si concludesse, il 30% delle entrate andrà perso, il calcio europeo perderebbe 7 miliardi di euro. Il calcio non può permetterselo», ha sottolineato.

Come ormai noto, il calcio è alla ricerca di soluzioni per limitare al massimo i danni derivanti da questo stop forzato. Anche la FIFA – così come le varie Federazioni – è al lavoro per trovare soluzioni a problemi quali i contratti dei calciatori e il mercato dei trasferimenti, qualora i campionati dovessero protrarsi oltre la fine di giugno.