John Elkann e Andrea Agnelli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
John Elkann e Andrea Agnelli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il cda di Exor, la holding controllata dalla famiglia Elkann-Agnelli, cui fa capo tra l’altro il controllo della Juventus, ha deciso di proporre all’assemblea dei soci un dividendo per azione di 0,43 euro per un ammontare complessivo di 100 milioni di euro. Il dividendo proposto, spiega Exor in una nota, è in linea con quello pagato nel 2019.

Di questi 100 milioni, circa 54 milioni finiranno nelle casse della Giovanni Agnelli BV, la cassaforte olandese della famiglia, controllata da John Elkann, ma tra i cui soci figura anche il presidente della Juventus, Andrea Agnelli.

Il numero uno del club bianconero e sua sorella Anna detengono infatti l’11,35% del capitale della Giovanni Agnelli BV. Pertanto, guardando all’azionariato della cassaforte olandese in trasparenza, la quota parte del dividendo Exor destinato agli eredi di Umberto Agnelli è di circa 6,13 milioni di euro.

La fetta maggiore del dividendo distribuito da Exor alla Giovanni Agnelli BV è invece riferibile alla Dicembre, la società controllata da John Elkann, che detiene il 36,38% di Exor (19,64 milioni di euro la quota parte del dividendo Exor in trasparenza).