(Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Diritti tv: quanto vale finire la Serie A

Oltre 300 milioni di euro: è questo il valore delle 124 gare da trasmettere per la Serie A per concludere il campionato.

Lo stop per l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha infatti fermato la Serie A quando mancavano, recuperi compresi, 124 gare al termine della stagione, per un valore complessivo di circa 316 milioni di euro.

Sky e Dazn pagano complessivamente alla Serie A 973 milioni di euro a stagione per i diritti tv delle 380 partite di campionato: rispettivamente versano 780 milioni per trasmettere 266 partite (media 2,9 milioni a gara) e 193 per trasmettere le restanti 114 partite (media 1,7 milioni a gara).

Finora, Sky ha trasmesso 180 partite, che valgono quindi 527,8 milioni di euro sui 780 complessivi, mentre Dazn ne ha trasmesse 76 per un valore di circa 128,7 milioni su 193: complessivamente, quindi, le partite già trasmesse valgono circa 656,5 milioni di euro su un totale di 973 milioni.

Impatto Coronavirus diritti tv Serie A, le cifre

Sky Dazn TOTALE
Milioni totale 780 193 973
Partite totale 266 114 380
Spesa per partita 2,9 1,7
Partite giocate 180 76 256
Partite da giocare 86 38 124
Valore partite giocate 527,8 128,7 656,5
Valore partite da giocare 252,2 64,3 316,5

 

Diritti tv: i club rischiano di perdere più di 300 milioni

Ballano quindi complessivamente circa 316,5 milioni di euro, così suddivisi: 252,2 milioni per le 86 gare che Sky deve ancora trasmettere e 64,3 milioni per le 38 gare su Dazn.

Circa 1/3 quindi delle partite devono ancora essere trasmesse: il valore delle sfide trasmesse su Sky è pari al 67,7% del totale, mentre su Dazn è pari al 66,7%.

Il tema potrebbe finire sul tavolo delle discussioni nel caso in cui il campionato non riparta per l’emergenza Coronavirus e venga definitivamente annullato: resta da capire come e se, nel caso, Sky e Dazn possano rifarsi sulla Lega Serie A e come questo possa incidere sui conti dei club della massima serie.

2 COMMENTI