Dove vedere presentazione Pirlo
(Foto Image Sport/Insidefoto)

Un modo per provare a continuare a coltivare la passione per il calcio anche in questo periodo in cui siamo costretti a restare in casa. È un po’ questo l’obiettivo che ci si vuole prefiggere con la prima “Quarantena League”, un torneo di calcio organizzato da Le Iene, dove nessuno, sia per giocarlo che per vederlo, dovrà uscire di casa, perché la prima regola è osservare le misure del Governo per evitare altri contagi da coronavirus. Il via è fissato per giovedì 19 marzo, alle ore 12.00

 Tanti campioni del calcio italiano si sfideranno così dal divano di casa, giocando a “Fifa2020”, in diretta su iene.it e sui canali Instagram e Facebook de Le Iene.

I nomi che hanno deciso di aderire sono davvero importanti: Mario Balotelli, Marco Materazzi, Fabio e Paolo Cannavaro, Ciro Immobile, Andrea Pirlo, Ciro Ferrara, Massimo Oddo, Sandro Tonali, Bernardo Corradi, Luca Pellegrini, Enock Balotelli, Lyanco, Cristian Zaccardo, Davide Zappacosta, Armando Izzo, Andrea Petagna, Alessio Cerci, Enrico Brignola, Sebastiano Esposito, Adjapong, Javier Pastore, sono solo alcuni dei calciatori pronti a sfidarsi al torneo in programma rigorosamente online. Le iscrizioni, per altri giocatori, sono ancora aperte sul sito www.iene.it.

Le partite avranno il commento tecnico di Pierluigi Pardo e quello un po’ “meno tecnico” della Gialappa’s Band, da giovedì 19 marzo alle ore 12.00, fino alla finalissima di lunedì 23 marzo.

I sorteggi ufficiali, che decideranno gli accoppiamenti per i primi incontri, avranno luogo mercoledì 18 marzo alle ore 14.00, rigorosamente indoor da casa Marcuzzi e da casa Savino, e, come per l’intero torneo, potranno essere seguiti in diretta su iene.it e tutti i canali social de Le Iene.

La redazione de Le Iene e tutti i campioni che hanno accettato di partecipare alla “Quarantena League” sperano  così di portare un sorriso e un po’ di compagnia nelle case degli italiani che stanno vivendo in quarantena questo momento così difficile.

Le Iene non hanno però deciso di fermarsi qui e  sostengono infatti insieme a Cesvi una raccolta fondi a favore dell’Ospedale di Bergamo “Papa Giovanni XXIII”, situato in una delle zone più colpite dall’ emergenza coronavirus in Italia.https://www.iene.mediaset.it/2020/news/coronavirus-ospedale bergamo_722903.shtml