(Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images)

La Bundesliga non si ferma: nel weekend le gare andranno in scena a porte chiuse per l’emergenza coronavirus, poi il campionato sarà fermato da lunedì fino al 2 aprile. Lo ha annunciato la lega tedesca, confermando che anche la Bundesliga 2 si fermerà ma soltanto dopo il weekend.

“L’obiettivo è ancora quello di terminare la stagione entro l’estate – da un punto di vista sportivo, ma soprattutto perché una fine precoce della stagione potrebbe avere conseguenze importanti per alcuni club. Durante la pausa internazionale, tutti i club dovrebbero prendere una decisione su come procedere, tenendo conto delle conoscenze allora disponibili, ad esempio per quanto riguarda il calendario dei giochi internazionali”, si legge in un comunicato della DFL, la lega calcio tedesca.

“La salute dell’intera popolazione, e quindi di tutti gli appassionati di calcio, nonché di tutti i giocatori della Bundesliga e della Bundesliga 2, è una priorità assoluta. La 26a giornata della Bundesliga e della 2a Bundesliga, che iniziano oggi, si svolgeranno senza spettatori dello stadio. La DFL, come molti club e gruppi di tifosi, fa appello a non radunarsi davanti agli stadi e quindi a fare la propria parte per proteggere la popolazione. I club ridurranno al minimo la quantità di personale coinvolto nel gioco il giorno della prossima partita”.

Una sola la gara annullata, quella dell’Hannover visto che due calciatori sono risultati positivi: “La partita tra Hannover 96 e SG Dynamo Dresden verrà annullata. In precedenza, due giocatori dell’Hannover 96 sono risultati positivi per il coronavirus”, conclude il comunicato.