(Andrea Staccioli/Insidefoto)

“Ci tengo a tranquillizzare tutti coloro che si stanno preoccupando per me, sto bene. In questo momento però sento ancora di più il dovere di ringraziare tutti i medici e gli infermieri che stanno lottando negli ospedali per fronteggiare questa emergenza”. Così, in un post su Instagram, Daniele Rugani (Juventus) primo calciatore di serie A positivo al Coronavirus. “Invito tutti a rispettare le regole – prosegue – perchè questo virus non fa distinzioni! Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari e per chi ci circonda #grazie”.

“Daniele sta già bene. È positivo ma asintomatico. Nessun sintomo. Per questo l’Italia raccomanda a tutti di stare a casa. Perché in molti casi si ha senza nemmeno saperlo. Aiutiamoci e tutto passa”, ha aggiunto la fidanzata di Rugani, Michela Persico.

“Doveva arrivare e doveva essere forte e rumorosa per capire che stavamo sbagliando. Non commettiamo tutti gli stessi errori, ascoltate chi sta vivendo questa emergenza.Non sottovalutela”. Così invece Miralem Pjanic, compagno di squadra di Rugani, in un post con la foto di una task force contro il coronavirus, medici in camice e mascherina che formano con le mani un simbolo di un cuoricino. “Alla fine c’è sempre luce dopo la notte – prosegue il centrocampista bosniaco – ma bisogna volerlo. Forza Daniele, siamo squadra anche in momento come questo”.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, non corrisponde al vero che Rugani sia stato sottoposto al tampone prima della partita con l’Inter. Il difensore, secondo quanto si apprende, ha accusato qualche linea di febbre solo martedì e, alla luce dell’emergenza sanitaria, è stato sottoposto ai controlli del caso dallo staff medico del club. Attualmente il giocatore è sfebbrato e asintomatico.