finale Coppa Italia Primavera rinviata
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Major League Soccer sospesa. Non solo lo Stop all’NBA dopo il primo caso di positività, ora anche la Major League Soccer, il campionato di calcio nordamericano, ha deciso di fermarsi con effetto immediato e di sospendere per 30 giorni tutte le partite a causa dell’emergenza coronavirus.

“La lega continua a valutare l’impatto del Covid-19 con la sua task force medica e i funzionari della sanità pubblica – si legge in una nota diramata per confermare la dura presa di posizione -. Al momento opportuno il campionato e le squadre comunicheranno i piani per la continuazione della stagione 2020”.

Ad appoggiare la decisione della Federazione anche tutti i club, pienamente conaapevoli della situazione di emergenza che stiamo vivendo e che ha cambiato la quotidianità di ognuno di noi. “I nostri club sono stati uniti oggi nella decisione di sospendere temporaneamente la stagione sulla base dei consigli e delle indicazioni dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, del Public Health Agency del Canada, e altre autorità di sanità pubblica, e nel migliore interesse di tifosi, giocatori, funzionari e dipendenti – ha affermato il commissioner della Mls, Don Garber – Ringraziamo i nostri fan per il loro continuo supporto durante questo periodo difficile”.