Sorteggio quarti Europa League streaming
Pallone Europa League (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Dove vedere Diretta Europa League in Tv e streaming – La UEFA Europa League prosegue con le gare valide per gli ottavi di finale di andata della competizione. In programma diverse sfide molto interessanti, tra le quali non rientrano però quelle di Roma e Inter, ferme a causa del blocco dei voli imposto tra Spagna e Italia.

Tra le 18.55 e le 21 si disputeranno dunque sei partite. Si va dal match che mette di fronte i turchi del Basaksehir al Copenhagen, passando per Eintracht Francoforte-Basilea e arrivando alla trasferta del Manchester United con il LASK.

Alle 21, invece, l’Olympiakos ospiterà il Wolverhampton con l’obiettivo di eliminare un’altra inglese dopo l’Arsenal. I Rangers affrontano il Leverkusen a Glasgow, mentre il Wolfsburg ospita in Germania gli ucraini dello Shakhtar Donetsk.

Dove vedere Diretta Europa League in Tv e streaming – Come seguire le gare

Per chi volesse seguire tutte le sfide la programmazione Sky mette a disposizione la “Diretta Europa League”. Stando a quanto si legge sul palinsesto dell’emittente, le sfide saranno visibili in contemporanea su Sky Sport Collection (canale 205 del satellite) e su Sky Sport (canale 486 del digitale terrestre)

Gli abbonati alla tv satellitare potranno seguire le gare anche in diretta streaming attraverso Sky Go, su PC e notebook e su dispositivi mobili quali tablet e smartphone. Nel primo caso bisognerà collegarsi alla pagina ufficiale della piattaforma, nel secondo occorrerà scaricare l’apposita applicazione.

Dove vedere Diretta Europa League in Tv e streaming – Emergenza Coronavirus

Tuttavia, nonostante quanto contemplato dalla programmazione satellitare, la Diretta Europa League potrebbe non andare in onda, così come accaduto nella serata di ieri per la Diretta Champions League.

Infatti, come raccontato dal direttore di Sky Sport Federico Ferri, l’indisponibilità di alcuni studi Sky sottoposti a sanificazione a causa dell’emergenza Coronavirus ha costretto l’emittente a modificare in parte la programmazione.