(Foto Image Sport / Insidefoto)

La Serie A si prepara a ripartire, ma a porte chiuse. L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha portato le autorità a decidere di far proseguire il campionato, senza però tifosi presenti allo stadio, almeno fino al prossimo 3 aprile. Una scelta giustificata dal momento, che ha tuttavia impatto non solo a livello di spettacolo, ma anche a livello economico.

Quale sarà quindi il danno economico derivante dalle partite a porte chiuse nel prossimo mese? Nelle stime elaborate da CF – Calcio e Finanza (qui la nota metodologica) partiamo da due presupposti:

  • tutte le società comprese nell’analisi rimborseranno integralmente biglietti e quote di abbonamento ai tifosi per le partite che si giocheranno a porte chiuse;
  • ottava e nona giornata slitteranno e si disputeranno dopo i recuperi del prossimo  weekend.

Tutte e 20 le squadre di Serie A giocheranno almeno una partita a porte chiuse nel prossimo mese: la cifra complessiva relativa al mancato incasso è pari a 28,6 milioni di euro, tra campionato e coppe europee.

Danno economico partite a porte chiuse, Juve la più colpita

La Juventus sarà la squadra più colpita, secondo le stime: circa 12,3 milioni di potenziale mancato incasso, pari al 43% di tutti i club della Serie A. Tra chi potrà perdere di più anche Milan (circa 3,4 milioni, pari al 12%) e Inter (2,7 milioni di euro, 10%). Impatto importante anche per il Lecce, che salterà una sola gara ma contro il Milan, considerando che le sfide contro Juventus e Inter al Via del Mare avevano garantito oltre 800mila euro di incassi.

Dal punto di vista degli spettatori, la stima è di circa 867mila spettatori persi per le 32 gare senza tifosi.

Danno economico partite a porte chiuse - L'impatto sui conti dei club
Danno economico partite a porte chiuse – L’impatto sui conti dei club

La fetta maggiore riguarderà ovviamente le 29 gare di Serie A, con la stima di 20,6 milioni circa per 750mila spettatori, mentre per le tre gare delle coppe (una di Champions League e due di Europa League) l’impatto si aggira intorno ai 7,9 milioni con 125mila spettatori.

Danno economico partite a porte chiuse - campionato e coppe europee

Danno economico partite a porte chiuse, l’incasso di Juve-Inter

Partiamo dal prossimo weekend, in cui si disputeranno i recuperi delle gare della settima giornata, rinviata la scorsa settimana: la fetta maggiore riguarderà Juventus-Inter, con incasso potenziale di circa 4,1 milioni di euro (compresa la quota hospitality, l’anno scorso senza hospitality era stato di 3,1 milioni), con un impatto consistente anche per Milan-Genoa, per cui erano previsti 50mila spettatori.

Danno economico partite a porte chiuse - Recuperi settima giornata di ritorno Serie A
Danno economico partite a porte chiuse – Recuperi settima giornata di ritorno

 

Poi toccherà alle tre gare relative alla sesta giornata (tra cui manca Inter-Sampdoria, il cui recupero non è stato ancora fissato): si tratta di poco meno di 900mila euro di potenziale mancato incasso.

Danno economico partite a porte chiuse - Recuperi sesta giornata di ritorno
Danno economico partite a porte chiuse – Recuperi sesta giornata di ritorno

 

Per quanto riguarda la Serie A, l’ipotesi che deve essere ancora confermata è che l’ottava giornata slitti nel weekend del 14/15 marzo: in tal caso, l’elenco delle sfide sarebbe il seguente, con circa 6,1 milioni di potenziale mancato incasso di cui circa metà dalle sfide tra Inter-Sassuolo e Roma-Sampdoria.

Danno economico partite a porte chiuse - Ipotesi su ottava giornata di ritorno
Danno economico partite a porte chiuse – Ipotesi su ottava giornata di ritorno

 

Stando all’attuale Decreto, l’ultima giornata che dovrebbe disputarsi a porte chiuse sarà la nona, nel weekend del 21/22 marzo (considerando che poi ci sarà la pausa per le nazionali). In tal senso, le sfide del nono turno potrebbero avere un potenziale mancato incasso di circa 7,3 milioni, di cui 4,7 dalle gare Juventus-Lecce e Milan-Roma.

Danno economico partite a porte chiuse - Ipotesi su nona giornata di ritorno
Danno economico partite a porte chiuse – Ipotesi su nona giornata di ritorno

Danno economico partite a porte chiuse, le coppe

Restano infine le tre partite a porte chiuse in Europa: Juventus-Lione (ritorno degli ottavi di Champions), Roma-Siviglia (ritorno degli ottavi di Europa League) e Inter-Getafe (andata degli ottavi di Europa League). In questo caso, la stima del mancato incasso per la Juventus è di circa 5,4 milioni di euro (quota hospitality compresa), contro i circa 1,2 milioni per Roma e Inter.

Danno economico partite a porte chiuse - L'impatto sulle coppe europee
Danno economico partite a porte chiuse – L’impatto sulle coppe europee

LEGGI QUI LE NOTE METODOLOGICHE

Danno economico partite a porte chiuse – Note Metodologiche

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

16 COMMENTI

  1. […] وب سایت کالچیو فاینانزا تخمین می زند که یووه که قرار است بازی های اینتر، لیون در لیگ قهرمانان اروپا و لچه را در خانه داشته باشد، ۱۲.۳ میلیون یورو درآمد روز مسابقه را از دست می دهد. […]

  2. Mentre in tutta Europa nonostante i contagi si gioca a porte aperte, la Juve si ritrova “obbligata” a giocare a porte chiuse unica in Europa, come è successo mai nella storia recente del calcio a nessun top club d’Europa, le 2 sfide fondamentali della stagione e senza pubblico che avrebbe generato 8 milioni di incassi compresa la quota abbonamenti. Poi ci sono da considerare i danni di immagine che il club avrà per la trasmissioni a porte chiuse quantificabili per circa 5 milioni di euro. E Agnelli cosa ha fatto? Nulla come al solito per tutelare la Juventus FC. AGNELLI DIMETTITI!

  3. Le porte chiuse sono una goccia.
    Sarà un miracolo finire campionati e coppe.
    Dopo di loro sarà il turno degli europei e delle Olimpiadi, tutto da vedere se si disputeranno

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here