Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

“L’Assemblea della Lega Serie A, convocata per oggi a Roma, non si è validamente costituita per assenza del numero legale degli aventi diritto (due terzi delle Società)”. Lo ha reso noto la stessa Lega Serie A, in una nota.

Niente assemblea di Lega, quindi, come già circolava da ieri. La maggior parte delle squadre non si è infatti presentata al Coni, dove in mattinata è andato in scena anche un Consiglio di Lega. Erano presenti, infatti, oltre ai quattro consiglieri di Lega (Alessandro Antonello per l’Inter, Stefano Campoccia per l’Udinese, Luca Percassi per l’Atalanta e Paolo Scaroni per il Milan) e ai consiglieri federali (Claudio Lotito per la Lazio e Giuseppe Marotta per l’Inter), i dirigenti di altre cinque società: il ds della Juventus Fabio Paratici, il ds della Fiorentina Daniele Pradè accompagnato da Joe Barone, il vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni e l’ad del Sassuolo Giovanni Carnevali. Complessivamente, erano quindi solo 9 le società presenti: l’Assemblea Straordinaria, tuttavia, può svolgersi solo con 14 club presenti.

Già ieri, infatti, sembrava prevalere fra i dirigenti dei club di Serie A l’idea di non andare a Roma per partecipare, in quanto la proposta di modifica del calendario ha già ottenuto risposta favorevole da almeno 18 società su 20, come spiegato dall’Ansa. Fra i 18 club favorevoli, secondo quanto si apprende, quasi tutti hanno scritto alla Lega e spiegato che, avendo già dato formalmente via Pec la propria adesione alla proposta di modifica del calendario comunicata lunedì dal Consiglio (ovverosia recuperare fra sabato 7 e lunedì 9 marzo le sei partite rinviate nello scorso fine settimana), non ritengono necessario partecipare all’assemblea convocata d’urgenza domani al Salone d’onore del Coni.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here