Maldini intervista DAZN
Paolo Maldini (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

“A parte il fatto che ogni suo commento negativo su di me lo considero un grande complimento, sentendolo parlare, fossi in lui, eviterei riferimenti a qualsiasi livello di istruzione scolastica”. Con questa dichiarazione, affidata all’ANSA, il direttore tecnico del Milan, Paolo Maldini, ha replicato alle parole dell’ex ds rossonero Massimiliano Mirabelli, che ha messo in dubbio le sue doti da dirigente sostenendo che “è come un medico che non ha fatto la scuola elementare”.

“Aveva detto che in due anni avrebbe riportato il Milan ai fasti di un tempo e questo non è accaduto. Hanno cambiato Gattuso per Giampaolo che poi è stato mandato via. Maldini paga il non aver fatto nulla da quando ha smesso di giocare a calcio, non è del mestiere ma non è una critica, semplicemente un dato di fatto. Ricordiamoci che non basta essere stato un grande campione, perché per fare il dirigente devi conoscere i calciatori e le dinamiche di questo lavoro”, aveva dichiarato Mirabelli nei giorni scorso in una intervista a Tuttomercatoweb.

“Poi puoi anche sbagliare. Ma a Maldini andrebbe chiesto: ‘cosa hai fatto per diventare un dirigente?’ È come se un medico diventasse tale senza aver fatto la prima elementare. Questi sono i fatti, qualcuno magari non li dice per timore reverenziale verso un grandissimo campione. Potremmo dire che non avendo fatto la gavetta da dirigente, Maldini è come se si fosse ritrovato a fare il medico in uno degli ospedali più importanti al mondo senza aver frequentato le scuole elementari. Ovviamente questo non è possibile. Sarebbe come se io all’improvviso mi inventassi primario al San Raffaele”, le parole dell’ex dirigente del Milan.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO