Steven Zhang (Foto Antonello Sammarco / Image sport / Insidefoto)
Steven Zhang (Foto Antonello Sammarco / Image sport / Insidefoto)

L’attacco al presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino potrebbe portare conseguenze verso il presidente dell’Inter Steven Zhang. Il numero 1 nerazzurro ieri infatti ha messo nel mirino Dal Pino, con un post su Instagram.

«Giochi con il calendario e metti sempre la salute pubblica al secondo posto. Sei forse il più grande e oscuro pagliaccio che abbia mai visto. Sì, sto parlando a te. Al nostro presidente di Lega Paolo Dal Pino. Vergognati», ha scritto Zhang.

«Giochi con il calendario e metti sempre la salute pubblica al secondo posto. Sei forse il più grande e oscuro pagliaccio che abbia mai visto. 24 ore? 48 ore? 7 giorni? E cosa ancora? Qual è il prossimo step? E ora parli di sportività e campionato regolare? Cosa dici del fatto che non proteggiamo i nostri giocatori o allenatori e chiediamo loro di giocare per te 7/24 senza sosta? Sì, sto parlando a te. Al nostro presidente di Lega Paolo Dal Pino. Vergognati! È ora di alzarsi e prenderti le tue responsabilità. È così che si fa nel 2020. È un argomento per chiunque nel mondo, non importa se è un tifoso dell’Inter o della Juventus. La sicurezza è la cosa più importante in assoluto. È la cosa più importante per voi, per la vostra famiglia e per la nostra società», ha concluso Zhang.

Ora, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il presidente nerazzurro rischierebbe un probabile deferimento da parte della procura della Figc.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

3 COMMENTI

  1. Dovrebbe chiedere i danni alla federazione che ha messo in piedi questo teatrino per salvare l’incasso ad un club in difficoltà economica.

    • La stessa federazione che permette a Oriali di svolgere il doppio incarico in Nazionale e all’Inter? Per squadra in difficoltà economica immagino ti riferisca all’Inter visto la perdita di 50 milioni l’anno scorso e la fuga degli sponsor cinesi.

  2. Certo è che i Padroni della Lega Calcio non possono caricarsi di immunità e punire come al solito succede contro chi dice in faccia le cose come stanno e che per ( opportunità di portafoglio ) non può stagli bene la verità che galleggia come l’olio ! Sarebbe opportuno che la Magistratura ordinaria facesse le opportune indagini con le opportune intercettazioni e controlli sui conti correnti dei Padroni della Lega Calcio e appartenenti all’AIA !

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here