Napoli calcio bilancio 2018
Aurelio De Laurentiis Presidente del Napoli (Foto Andrea Staccioli Insidefoto)

«Noi riteniamo che sarebbe più giusto, per la tutela del campionato e delle singole squadre, che si faccia giocare Juve-Inter mercoledì ed a quel punto si spostino le due semifinali di Coppa a maggio».

Così il capo dell’Ufficio Comunicazione del Napoli, Nicola Lombardo, intervenendo a Radio Kiss Kiss ha espresso la posizione del club presieduto da Aurelio De Laurentiis sulla decisione di rinviare al 13 maggio la sfida tra Juventus e Inter e altre quattro partite di Serie A.

«Ci troviamo di fronte ad un’emergenza mondiale, dobbiamo rispettare le decisioni del nostro Governo e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità», ha osservato Lombardo, «Fatta questa premessa bisogna ricordare che il calcio è un’industria e come le altre va tutelata e non affossata soprattutto se ci sono i modi per farlo nell’ottica di un’emergenza internazionale. Tutte le competizioni vanno tutelate, sia il campionato che la Coppa Italia e bisogna stare attenti a come ci si muove».

«Sapendo che sono in programma le due semifinali (di Coppa Italia, ndr), Juve-Milan mercoledì e Napoli-Inter giovedì, possiamo provare a portare la nostra proposta», ha osservato Lombardo, «è stata improvvisamente spostata a maggio il derby d’Italia Juve-Inter che tra l’altro richiama tanta attenzione introno a se. Che senso ha spostare questa partita il 13 maggio? Noi riteniamo che sarebbe più giusto, per la tutela del campionato e delle singole squadre, che si faccia giocare Juve-Inter mercoledì ed a quel punto si spostino le due semifinali di Coppa a maggio».

«Così ci sarebbe anche una prossimità di date tra le semifinali e la finale così come avviene nei grandi appuntamenti delle competizioni internazionali», ha spiegato ancora il capo dell’Ufficio Comunicazione del Napoli.