Un guardalinee segnala un fuorigiooco (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Lukas Brud, capo dell’International Football Association Board (IFAB), ha dichiarato a ESPN che è impossibile che la revisione del fuorigioco proposta da Arsene Wenger venga introdotta per la prossima stagione.

La modifica della regola del fuorigioco, proposta dall’ex manager dell’Arsenal e ora a capo dello sviluppo globale del calcio per la FIFA, si basa sul decretare fuorigioco solo se vi sia “luce” tra l’ultimo difensore e l’attaccante. In altre parole, all’attaccante basterebbe essere in linea con parti del corpo che legalmente possono portare al gol, escludendo dunque le mani e le braccia. Un cambiamento che avrebbe implicazioni significative per il gioco nel suo insieme, non solo nelle leghe con il VAR in cui il dibattito sul fuorigioco è stato acceso.

L’IFAB, i legislatori del calcio, avrebbe dovuto votare sulla proposta durante la riunione generale annuale a Belfast il prossimo 29 febbraio, e in caso di approvazione, sarebbe divenuta legge il 1 ° giugno e utilizzata già a Euro 2020. Il segretario generale Brud ha detto a ESPN che l’idea non è mai stata nemmeno discussa a livello tecnico e perciò non ci saranno cambiamenti alla regola per la prossima stagione.

“Non ci sarà l’approvazione della proposta”, ha detto Brud a ESPN. “Abbiamo una procedura molto rigorosa che abbiamo introdotto alcuni anni fa secondo cui ogni proposta deve essere presentata di solito entro il 1° novembre dell’anno precedente per consentirci di discutere in dettaglio una proposta con gli organi competenti.”

“Non sto giudicando la proposta, potrebbe essere una buona idea, ma non è sufficiente che giunga all’IFAB una buona proposta per l’approvazione o il voto per modificare le regole del gioco, è impossibile, proprio per il processo che spiegavo in precedenza”.

“L’incontro è anche per discutere di calcio e alcune idee, e l’AGM potrebbe dire ok, questo potrebbe essere qualcosa di cui vogliamo discutere ulteriormente, o consegnarlo ai pannelli consultivi per ottenere il loro punto di vista e forse fare qualche prova. Ma non sarà usato all’Europeo come riportato da alcuni media e sicuramente non entrerà a far parte del regolamento nella prossima stagione.”

Brud ha anche dichiarato a ESPN che non vi è alcuna proposta all’ordine del giorno per introdurre un margine di errore nelle decisioni di fuorigioco. All’inizio di questo mese è emerso che la Premier League aveva pianificato di richiedere il permesso di aggiungere un margine di 10 cm al fuorigioco con VAR. “È qualcosa di cui discuteremo, ma non come una proposta concreta”, ha concluso Brud.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO