multa Manchester City FIFA
Manchester City, Etihad Stadium (Photo by Matthew Lewis/Getty Images)

L’Uefa ha escluso il Manchester City dalle coppe per le prossime due stagioni, oltre ad una multa da 30 milioni di euro, per la violazione del Fair Play Finanziario.

«La UEFA prende atto della decisione della Camera arbitrale indipendente dell’Organismo di controllo finanziario del club (CFCB), emessa oggi, che includeva il seguente riassunto del suo contenuto ed effetto da annunciare come richiesto dalle Regole procedurali che regolano il CFCB», si legge in una nota.

«A seguito di un’audizione tenutasi il 22 gennaio 2020, la Camera Giudicatrice dell’Ente di controllo finanziario del club UEFA (CFCB), presieduto da José da Cunha Rodrigues, ha notificato oggi al Manchester City Football Club la decisione finale sul caso che è stato deferito dal Capo investigatore del CFCB».

«La Camera Giudicante, dopo aver esaminato tutte le prove, ha riscontrato che il Manchester City Football Club ha commesso gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario sopravvalutando le entrate delle sue sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni relative al break-even presentate alla UEFA tra il 2012 e 2016».

«La Camera giudicante ha anche riscontrato che, in violazione del regolamento, il Club non ha collaborato alle indagini da parte del CFCB sul caso».

«La Camera giudicante ha imposto misure disciplinari al Manchester City Football Club stabilendo che sarà escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle prossime due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22) e pagherà una multa di 30 milioni di euro».

«La decisione della Camera giudicante è soggetta a ricorso al Tas. Se il Manchester City Football Club esercita tale diritto, l’intera decisione motivata della Camera giudicante non sarà pubblicata prima della pubblicazione del premio finale da parte del CAS».

Come rilevato dalla Camera giudicante, il club ha il diritto di presentare ricorso contro questa decisione dinanzi al Tribunale Arbitrale per lo Sport (TAS). Pertanto, la UEFA non commenterà ulteriormente questa decisione in questa fase.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

11 COMMENTI

  1. L’Inter ha fatto la stessa cosa, per ripianare i passivi si è fatto sponsorizzare per circa 100 milioni l’anno da “agenzie pubblicitarie” e sponsor cinesi evidentemente vicine a Suning. La Juve deve denunciare questo meccanismo ma che permesso all’Inter di stare in equilibrio finanziaro negli ultimi 2 esercizi di bilancio.

      • Quello che ci hanno guadagnato i vari Allianz Jeep Pirelli ecc…Si chiama pubblicità.

        Una proprietà cinese che investe nel calcio e che fa business in Cina dove dovrebbe trovarsi i partners con cui fare business?
        Suning mica si è comprata l’Inter per farsi pubblicità in Italia dove non ha nemmeno un business al momento.
        E una azienda cinese che si vuole fare pubblicità sia in Cina che nel mondo tramite il calcio, secondo te non pensa a Suning e all’Inter prima di pensare ad altri?
        Se domani un potente imprenditore italiano si compra una franchigia di NBA secondo te non svilupperebbe un business in Italia sfruttando quel canale come pubblicità?
        Sono cose abbastanza elementari e semplici, le società di calcio non generano utili generano notorietà

    • Fammi capire ti vuoi mettere al suo livello 🤣
      Certo perché se si inventano sponsor li fanno figurare dai contratti e dai libri contabili e poi si scordano di metterli su internet?

      Non so quanti anni avete, ma forse dovreste documentarvi un po’ sulla potenza di fuoco che ha l’economia cinese e ancor di più delle prospettive che ha.

      Ad ogni modo sul sito dell’Inter trovi gli sponsor internazionali anche cinesi (Suning Pirelli e Lenovo ad esempio) ovvio che quelli regionali fanno pubblicità solo nelle zone per cui sono sviluppati, un’agenzia di turismo cinese la pubblicità se la fa in Cina… E uno sponsor regionale cinese, non vuol dire fare pubblicità in Lombardia o Piemonte, la Cina è leggermente più grossa di tutta l’Europa se non lo sai. Ci sono altrettanti sponsor italiani regionali che non compaiono sul sito.

      Altrimenti scrivete all’UEFA e ad Agnelli svelando che avete scovato una truffa solo leggendo gli articoli su internet anziché guardando i libri contabili