var chiamata allenatori
L'arbitro Mazzoleni consulta il Var in Inter-Fiorentina (Foto Image Sport / Insidefoto)

La Figc apre alla possibilità di concedere un “challenge” agli allenatori per il Var, ma la prima frenata all’idea arriva dalla Fifa. Ieri infatti la Federcalcio ha reso noto di aver chiesto la possibilità di sperimentare la novità, anche se dagli ambienti della Fifa sarebbe arrivato un primo no.

«Animata dallo stesso desiderio di innovare e con il medesimo spirito di servizio dell’epoca – si legge nella nota resa nota dalla Federcalcio ieri  –, la FIGC si è fatta interprete delle richieste pervenute nelle ultime settimane da numerose Società di Serie A ed ha anticipato informalmente alla FIFA la propria disponibilità a sperimentare l’utilizzo del challenge (la chiamata all’on field review da parte delle squadre), nei tempi e nei modi che l’Ifab eventualmente stabilirà».

Come riporta Repubblica, tuttavia, il responsabile degli arbitri della Fifa Pierluigi Collina avrebbe risposto, in maniera informale, che la Federcalcio mondiale è assolutamente contraria all’introduzione del challenge. Molteplici le motivazioni, a partire dal fatto che già oggi chi è davanti agli schermi del Var controlla tutto, con il rischio di sfiduciarlo nel caso in cui gli venga imposto di rivedere un episodio in particolare.

Senza considerare che la Fifa considera alta la possibilità che le lamentele non diminuiscano, anzi possano aumentare, nel caso in cui alla richiesta di rivedere un episodio da parte di un allenatore non faccia seguito una decisione arbitrale a favore.

Aspettando novità sul tema challenge, la Figc ha reso nota pubblicamente la richiesta agli arbitri di andare più spesso a rivedere gli episodi al Var, anche per evitare polemiche negli ultimi mesi della stagione.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO