Coppa Italia (Photo by Paolo Bruno/Getty Images for Lega Serie A)

La Coppa Italia è giunta alle fasi finali, oggi e domani ci saranno le due semifinali d’andata. Entrambe le sfide si disputeranno a San Siro, dove stasera saranno protagoniste Inter e Napoli, mentre domani andrà in scena la sfida tra il Milan e la Juventus.

Da queste due sfide, unico turno della competizione che prevede andata e ritorno, usciranno le due sfidanti per la finale della Coppa Italia 2020. Ma quanto può incassare chi alzerà la coppa?

La Lega di Serie A ha fissato il montepremi complessivo a circa 18 milioni di euro: i premi iniziano ad essere distribuiti alle squadre a partire dal passaggio del turno degli ottavi, con 280mila euro per ciascuna squadra: il passaggio ai quarti vale invece ulteriori 580mila euro circa.

Montepremi Coppa Italia, le cifre

Le quattro semifinaliste incasseranno ciascuna altri 1,1 milioni. L’accesso in finale vale infine circa 1,3 milioni ulteriori per la squadra sconfitta e 3,2 milioni per chi alzerà il trofeo: complessivamente, quindi, la finalista sconfitta guadagnerà circa 3,2 milioni di euro, chi alzedrà il trofeo invece circa 5,2 milioni di euro.

Un’altra fetta di ricavi arriva dalla biglietteria. Come si legge nel regolamento della Tim Cup, redatto dalla Lega Serie A, “l’incasso lordo da biglietteria della finale della Competizione, al netto dell’aggio della concessionaria del servizio e dedotti gli oneri fiscali e le spese di affitto del campo e di organizzazione forfettariamente liquidate nel 10% dell’incasso netto, è suddiviso come segue: 45% a ciascuna delle due società in gara; 10% all’organizzatrice della Competizione”.

Per un incasso, ad esempio, da complessivi quattro milioni di euro (simile a quelli delle ultime edizioni), ciascuna squadra può ricevere circa 1,8 milioni di euro ciascuno, mentre il resto finisce nelle casse della Lega Serie A: arrivare in finale potrebbe così valere valere oltre 5 milioni di euro, alzare la coppa invece potrebbe permettere di incassare circa 7 milioni di euro.

Montepremi Coppa Italia, anche Supercoppa e EL

Senza dimenticare che chi vince la Coppa conquista anche l’opportunità di giocarsi la Supercoppa Italiana e l’accesso alla fase a gironi della prossima Europa League.

Per quanto riguarda la prossima Supercoppa, non è stata ancora stabilita né la data né la sede. È ancora in vigore infatti l’accordo per disputare la sfida in Arabia Saudita: secondo il contratto, dovranno essere disputate a Riyadh una delle prossime due edizioni. Se la Supercoppa 2020 si disputasse in Arabia, il montepremi da distribuire tra le squadre sarebbe pari a 6,75 milioni di euro (mentre altri 750mila euro saranno destinati alla Lega Serie A per un totale di 7,5 milioni), ovverosia 3,375 milioni di euro a testa. Che porterebbe il totale per chi vince la Coppa Italia a oltre 10 milioni di euro.

Nel caso in cui la vincente non si qualificasse attraverso il campionato, conquisterebbe direttamente l’accesso alla fase a gironi della prossima Europa League, ottenendo premi garantiti per 2,92 milioni dall’Uefa per la sola partecipazione ai gironi (senza considerare quindi la fetta di market pool, oltre al botteghino per tre gare assicurate in casa). Per un assegno quindi garantito da circa 13 milioni di euro, legati alla “sola” vittoria della Coppa Italia.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here