Logo Premier League (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Ora è ufficiale, la Premier League rivoluziona il mercato estivo. I club del massimo campionato inglese, in un’Assemblea degli azionisti, hanno votato per adottare una modifica alla data di chiusura della finestra di trasferimento estiva per la stagione 2020/21.

Nella passata sessione estiva, infatti, la chiusura anticipata all’8 agosto (prima cioè dell’inizio del campionato) aveva creato dei problemi ad alcuni club inglesi, che hanno rischiato di perdere giocatori anche importanti (come nel caso di Eriksen per il Tottenham e Pogba per il Manchester United) senza avere la possibilità di sostituirli.

I club hanno optato per adeguarsi agli altri campionati europei, preferendo questa tra le tre opzioni. Le altre due opzioni prevedevano da un lato il mantenimento della finestra attuale con chiusura prima del via del campionato; dall’altro un adattamento parziale con una sorta di doppia scadenza con chiusura anticipata solo degli affari tra club di Premier oppure di acquisti fuori dall’Europa, lasciando però ai club la possibilità di acquistare giocatori in Europa e dalle serie minori fino a fine agosto.

Il Sun aveva anticipato che la scelta dei club sarebbe potuta ricadere sul semplice allungamento fino a fine agosto, prevalendo sull’opzione ibrida con doppia chiusura. Pronostico confermato dalla votazione con i club inglesi che avranno la possibilità di concludere le trattative di mercato fino alle 17 dell’1 settembre 2020, essendo il 31 giorno di festività bancaria nel Regno Unito.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here