Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

Primo scontro all’agenzia Img nella battaglia legale con la Lega Serie A sui diritti tv internazionali del campionato italiano. Come riporta SportBusiness, infatti, Img ha ottenuto uno “sconto” sulla cifra da pagare.

Img, che ha acquistato i diritti tv internazionali del campionato italiano nel triennio 2018/21 (pagando circa 370 milioni di euro), nei mesi scorsi aveva presentato alla Lega una richiesta danni da quasi 60 milioni di euro complessivi (19,33 milioni di euro a stagione), relativi ai danni creati dall’agenzia a causa del contratto internazionale con la Rai.

La tv pubblica ha infatti acquistato i diritti per trasmettere in lingua italiana tre partite a giornata sul canale internazionale Rai Italia, pensato soprattutto per gli emigrati italiani all’estero, pagando 4 milioni a stagione. E secondo Img, la Rai avrebbe agito in violazione del contratto dal modo in cui ha venduto e promosso i diritti internazionali in lingua italiana per il campionato, in particolare nelle Americhe.

Il primo accordo ha visto quindi Img ottenere uno sconto pari a 30 milioni di euro, 10 milioni di euro per ciascuna stagione, circa la metà rispetto a quanto richiesto. Secondo quanto riportato da  SportBusiness, l’agenzia sarebbe comunque soddisfatta perché lo sconto dimostra che la sua richiesta era corretta in linea di principio.

Resta intanto in piedi l’altro scontro tra la Lega Serie A e Img, in questo caso relativamente ai diritti tv internazionali del triennio 2015/18 in cui, secondo l’Antitrust, il cartello formato da MP & Silva (nel frattempo fallita), Img e B4 Capital aveva creato un danno alla Serie A. Inizialmente si erano mossi Torino, Chievo e Fiorentina con una causa da 554 milioni complessivi contro Img: i club, nell’ultima assemblea di Lega, hanno votato a favore del fatto che la sstessa Lega si faccia promotrice di un’unica azione legale.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO