(Photo by ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP via Getty Images)

Curiosa novità in casa Paris Saint-Germain. Il club parigino ha deciso di lanciare un succo di frutta alla pera “home-made”, che sarà servito allo stadio nelle aree hospitality per il resto della stagione. Un totale di 1.000 bottiglie saranno vendute nei prossimi mesi, dopo il lancio del prodotto avvenuto il 4 dicembre contro il Nantes.

In linea con l’ambizione di essere un club che promuove l’eccellenza ambientale, e sostenitore dell’agricoltura biologica, il PSG ha creato due frutteti che coprono un’area di 2,5 ettari in quello che sarà il futuro centro allenamento. I frutteti ospitano oltre 2.800 alberi che producono sette diverse varietà di pere.

Il club ha affidato a scuole e aziende locali la manutenzione degli alberi e la raccolta dei frutti. Gli allievi del “Yvelines Centre of Horticultural Education and Promotion” sono responsabili della loro potatura, mentre le pere vengono spremute dalla società SERENEST presso la “Conserverie Artisanale Charles Derungs” di Saint-Ouen-l’Aumône.

Nel 2019 sono state raccolte quasi 18 tonnellate di cinque diverse varietà di pere e ci sono buone prospettive per il raccolto del prossimo anno, con gli alberi che – al momento – versano in perfette condizioni.

Con questo lancio innovativo, il Paris Saint-Germain sta cercando di dare una prospettiva ancora più unica all’esperienza degli spettatori al “Parco dei Principi”. Presto nascerà anche la prima infrastruttura al 100% del PSG, il nuovo PSG Training Center. I lavori dovrebbero iniziare nella primavera del 2020, con l’apertura del centro nell’estate del 2022.

SEGUI TUTTA LA LIGUE 1 LIVE E IN ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO