Le opere d'arte di Simone Fugazzotto (foto CF - Calcioefinanza)

International Advertising Association (IAA), la più rilevante organizzazione internazionale di leader del marketing e della comunicazione a livello mondiale, presente in 56 paesi tra cui l’Italia, boccia la pubblicità di Lega Serie A.

Il soggetto realizzato da Simone Fugazzotto, artista internazionale noto per le sue opere disruptive, è stato bocciato anche dai pubblicitari a livello internazionale. Stella Romagnoli direttore generale di IAA Italy ha spiegato che la campagna della Lega A ha lasciato perplessi non tanto per la qualità artistica, né tantomeno per il concept, ma più di tutto per il linguaggio poco adatto per il pubblico a cui si rivolge.

Oltre a questo, il direttore ha criticato la poca chiarezza del messaggio per impattare sull’audience, ma soprattutto per lo scopo prefissato di modificare i comportamenti del pubblico, definendo fallace l’iniziativa pubblicitaria della Lega Serie A.

Giudizio peraltro condiviso dagli esperti  internazionali laddove media di tutto il mondo, da CNN, New Yok Times, The Sun ad Al Jazeera, la stanno commentando.

La pillola è stata resa ancora più amara da Romagnoli, altro membro di IAA Italy, la quale ha dichiarato che trattare il tema del razzismo come è stato fatto dalla Lega, tramite il lavoro dell’artista Fugazzotto, è paragonabile a parlare il greco antico al popolo degli stadi, «un pubblico di gente comune quali tutti noi siamo, per convincerli su un tema enorme come il razzismo».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO