(Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

Prosegue la “spesa” di Mediapro in Francia. Il gruppo audiovisivo spagnolo ha ottenuto un accordo di tre anni per la maggior parte dei diritti di trasmissione delle gare di UEFA Europa League in Francia a partire dalla stagione 2021/22.

Lo scrive “L’Equipe”, spiegando che Mediapro – scottata dall’esito della gara per i diritti della Champions – sottoscriverà un accordo per 266 partite all’anno della seconda massima competizione per club in Europa. L’accordo dovrebbe includere anche i diritti della UEFA Europa Conference League, la terza coppa per club della UEFA che sarà lanciata dal 2021/22.

Le partite saranno trasmesse sul nuovo canale francese di Mediapro, che verrà lanciato per coprire le partite della Ligue 1 sempre a partire dalla stagione 2020/21. L’accordo arriva dopo che l’emittente pay Canal + aveva già ottenuto un contratto triennale per un pacchetto di 16 partite a stagione della UEFA Europa League, più una scelta di partite dell’Europa Conference League (e le finali di entrambi i tornei).

L’accordo per i diritti dell’Europa League consente così alla UEFA di ricucire parzialmente lo strappo con Mediapro, successivo al mancato acquisto dei diritti della Champions League. Dopo aver perso la gara, Mediapro aveva fatto partire e poi ritirato una minaccia di azione legale a proposito dell’asta sui diritti della competizione in Francia.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO