Licenze Uefa 2020-2021
Il logo della Figc (Foto MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Va verso la conclusione il mandato di Mario Cicala come commissario ad acta della Lega Serie A. In carico dallo scorso 4 dicembre (con scadenza al 10 marzo 2020 o nel caso dell’elezione del nuovo presidente di Lega), Cicala dovrebbe domani essere rimosso dall’incarico dalla Figc.

Domani infatti a Roma si terrà un Consiglio federale straordinario, in cui tra gli argomenti all’ordine del giorno ci saranno alcune comunicazioni del presidente Gravina ma soprattutto la situazione della Lega Serie A. Al centro, il ruolo di Cicala, che lo scorso ottobre era stato nominato membro supplente nel consiglio di sorveglianza della Lazio che porterebbe ad un conflitto di interessi.

Cicala nei giorni scorsi si è difeso, spiegando che il ruolo alla Lazio non è mai diventato effettivo, ma potrebbe non bastare. Nel corso dell’assemblea di Lega di ieri, Cicala si è limitato a un discorso ecumenico, senza fare cenno all’ipotesi di dimissioni.

Tuttavia, il fatto di non aver comunicato al presidente Gravina il ruolo nella Lazio, porterà domani alla richiesta di revoca della nomina nel corso del consiglio federale di domani, con conseguente individuazione di un sostituto come commissario ad acta per la Lega. Oggi, invece, la Giunta del Coni esaminerà l’operato della federazione.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO