L'ex Presidente UEFA Michel Platini (Foto Giorgio Perottino / Insidefoto)

La FIFA ha promosso un’azione legale davanti ai tribunali svizzeri competenti contro l’ex presidente della FIFA Joseph Blatter e l’ex vicepresidente della FIFA Michel Platini, chiedendo la restituzione dei 2 milioni di franchi (circa 1,84 milioni di euro) indebitamente versati allo stesso Platini nel febbraio 2011.

«La decisione segue la risoluzione unanime recentemente adottata dal “FIFA Governance Committee” in cui si sottolinea che la FIFA era tenuta a cercare di recuperare i fondi pagati illegalmente da un ex funzionario a un altro. Anche la Corte suprema federale svizzera ha confermato che questo versamento da 2 milioni di franchi doveva essere considerato un “pagamento indebito”».

La FIFA ha aggiunto che «se e una volta recuperati con successo, questi fondi (insieme agli interessi) verranno completamente reindirizzati allo sviluppo del calcio, che è dove i soldi sarebbero dovuti andare in primo luogo».

Un’indagine relativa al pagamento nel 2015 ha rilevato che non vi fosse «alcuna base contrattuale» che giustificasse questo versamento, e che la somma dovesse considerarsi come un pagamento illecito o indebito.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO