Mario Balotelli con la maglia del Brescia (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

“Balotelli a gennaio può andare via gratis”. La conferma arriva dal presidente del Brescia Massimo Cellino, che ai microfoni de Le Iene ha spiegato la situazione relativa all’attaccante bresciano.

“Mario è triste perché non riesce a esprimere il gioco del calcio. Giocare in Serie A per salvarsi è di grosso sacrificio, magari pensava che fosse più semplice. Lui a gennaio è libero di andare via gratuitamente. In questo momento deve scegliere la strada in salita o quella in discesa. Lui deve convincersi. Io non voglio che vada via. Se parte, abbiamo perso la scommessa tutti e due”, le parole del patron delle rondinelle.

“La battuta sul fatto che è nero? Volevo sdrammatizzare, ma l’ho fatto troppo. Razzista? Sono cattolico, non posso esserlo. Cosa intendevo con ‘si sta schiarendo’? Se non vi va bene, deve essere schiarito per essere accettato ‘sto ragazzo? Ci ho parlato ieri, non l’ho mica offeso io. Quando è stata messa in quella maniera la mia battuta mi son preoccupato più di Mario che di tutto il resto. La mia frase è stata strumentalizzata. Io ho detto una cazzata, le faccio anche io le battute. Dopo Verona gli ho detto di comprarsi un barattolo di vernice così fa tutti contenti questi bastardi. Sono dei coglioni che vanno allo stadio per offendere. Mario non è un guerriero che sfida tutti, non è così. Mario deve far sentire che soffre”, ha concluso Cellino.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here