statistiche var serie a 2019 2020
Un controllo al Var dell'arbitro Davide Massa (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Fino a 2’11 per una revisione dell’arbitro al monitor. Sono questi i dati, resi noti ieri dall’Aia nell’incontro tra arbitri e club, relativi all’utilizzo del Var nella stagione di Serie A in corso. “In questa stagione il Var è intervenuto già 52 volte, troppo – ha detto il designatore di Serie A, Nicola Rizzoli -. Quest’anno siamo già a un intervento quasi ogni due partite, mentre l’anno scorso a questo punto della stagione il rapporto era uno a quattro. Significa che non stiamo arbitrando bene, ma questo anche perché il regolamento è cambiato”.

Nel dettaglio, i numeri relativi all’arbitraggio vedono un aumento significativo di tutte le voci: dopo 119 partite di campionato, le ammonizioni sono salite del 16,7% passando da 535 a 621, mentre le espulsioni sono passate da 15 a 40 con un aumento del 167%.

In particolare, sono cresciute le ammonizioni per falli di gioco (da 455 a 526, +15,6%), così come quelle per proteste (da 36 a 39, +8,3%), per simulazione (da 4 a 11, +175%) e per comportamento antisportivo (da 40 a 45, +12,5%).

Relativamente alle espulsioni, sono salite quelle per proteste (da 1 a 3), per doppia ammonizione (da 9 a 21, +13%), per DOGSO (Deny an Obvious Goal Scoring Opportunity, ovverosia negare una evidente opportunità di segnare una rete, passate da 0 a 4) e per grave fallo di gioco (da 5 a 12, +140%).

Passando invece all’utilizzo del Var, come già dichiarato da Rizzoli le correzioni del Var sono passate dalle 32 del 2018/19 alle 52 del 2019/20: in questa stagione avviene una correzione ogni 2,3 partite, contro il rapporto di una correzione ogni 3,7 partite della prima parte della stagione 2018/19. Gli episodi controllati sono stati 790, cioè 6,6 a partita, contro i 637 (5,4 a partita) dello scorso campionato.

Relativamente al tempo medio di utilizzo del Var, per le decisioni del Var servono in media 32 secondi: tempi che salgono quando si tratta di una correzione del Var (1’23 in media) e che arrivano fino a 2’11 quando l’arbitro deve rivedere l’azione al monitor.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here