Mediapro Francia
Mediapro (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Lega Serie A e Mediapro sono sempre più vicine a trovare un’intesa per la realizzazione del tanto discusso canale dedicato esclusivamente al massimo campionato italiano. Lo scrive “MF – Milano Finanza”, che ricorda come il gruppo audiovisivo sia pronto a mettere sul piatto ben 1,28 miliardi di euro all’anno, per tre anni.

Sul mercato ci sono operatori che stanno già valutando la reale portata del progetto, le possibili sinergie e i potenziali accordi commerciali di quella che, a partire dalla stagione 2021/2022, dovrebbe rappresentare la novità assoluta per la fruizione delle immagini della Serie A.

Da un lato, i vertici della Serie A trattano con Mediapro, dall’altro invece lo sguardo interessato è quello delle concessionarie pubblicitarie, che stanno già valutando la portata economica del progetto. Secondo MF, il canale di Lega dovrebbe garantire 150-200 milioni di raccolta all’anno. Una cifra che fa gola a tanti operatori del settore, a partire da Publitalia 80, la concessionaria di Mediaset.

Non ci sono stati contatti, né formali né informali, con la Lega Serie A ma quando il canale sarà realtà è verosimile che Publitalia provi a inserirsi nel progetto, avendo anche la struttura e l’organizzazione per gestire un simile progetto. Ovviamente, anche altri competitor italiani (ed esteri) saranno sul dossier.

Nei mesi scorsi si è parlato di un interesse di Urbano Cairo, proprietario di Rcs Mediagroup, ma l’imprenditore piemontese non sarebbe sul dossier, data anche la sua una posizione contraria o scettica riguardo alla nascita del canale della Lega. Difficile anche un ingresso in campo di Sky o Discovery, mentre gruppi media come Havas, che fa capo alla Vivendi di Vincent Bolloré, azionista di Tim e Mediaset, potrebbero studiare attentamente il progetto.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here