Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

La Lega di Serie A sbarca negli Stati Uniti a caccia di nuovi mercati televisivi per il calcio italiano. Lo ha detto l’amministratore delegato della stessa Lega, Luigi De Siervo, ai microfoni di Radio anch’io sport. «Sarà il primo ufficio estero del nostro calcio», ha spiegato.

«Gli Usa saranno nei prossimi anni il teatro del calcio perché ospiteranno la fase finale dei Mondiali maschile e femminile. Stiamo cercando nuova audience», ha sottolineato De Siervo. «Vogliamo aggiungere valore attorno all’evento sportivo, rendendo anche lo stadio virtuale, cioè la tv, altrettanto bello di quello fisico. Stiamo cercando di intercettare pezzi di un grande mercato».

Serve perciò un lavoro nella tecnologia e interventi in altri campi, a esempio la lotta alla violenza negli stadi. De Siervo ha sottolineato «tre esempi virtuosi: grazie al presidente della Lazio Lotito che per primo si è scagliato contro la tifoseria violenta; grazie alla Juve che ha lavorato silenziosamente per consegnare alla giustizia una serie di criminali, e grazie alla Roma che ha dato quella specie di daspo per tutta la vita a un tifoso razzista».

«Noi andremo con le telecamere a alta definizione negli stadi per individuare uno a uno gli elementi violenti radicati nelle curve», ha concluso De Siervo, a proposito delle azioni da intraprendere per combattere la violenza nel mondo del calcio.

SEGUI LIVE E IN ESCLUSIVA 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA ORA IL TUO ABBONAMENTO A 9,99€/MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here