(Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

“Se i club italiani vogliono crescere va valorizzato il brand della serie A”: è quanto ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Rai RadioUno. Secondo Ancelotti “20 anni fa la Serie A italiana era la più venduta all’estero ora è soppiantata dalla Premier league. Va migliorata la qualità della Serie A, e non solo sotto l’aspetto tecnico, anche gli stadi vanno migliorati e bisogna cercare di riempirli. Quest’anno mi pare ci sia più presenza di pubblico. Se poi riusciamo a togliere anche gli episodi di violenza e razzismo che ci sono, si migliorerà ancora”.

Sul tema del razzismo, Ancelotti ha proseguito: “Orsato ieri ha fatto bene”, riferendosi alla decisione di presa ieri dall’arbitro di Atalanta-Fiorentina Orsato di sospendere momentaneamente la partita a causa dei cori razzisti provenienti da una parte del pubblico contro il giocatore viola Dalbert. Ancelotti ha aggiunto che contro il proliferare dei cori razzisti quello di ieri “è un passo avanti, altri ce ne saranno, bisogna seguire questa linea. Il presidente della Fifa oggi dice basta ai cori razzisti e agli insulti, anche noi diciamo basta”. Secondo Ancelotti “bisogna essere duri nell’applicazione delle norme che ci sono. E abbiamo anche il vantaggio delle tante telecamere negli stadi”.

Il tecnico del Napoli passa poi a parlare ella sua squadra: “Mi piace molto per il livello di qualità, per il carattere, la personalità. Siamo cresciuti nell’ultimo periodo”. Per dire se è stato recuperato il gap con la Juventus “aspettiamo la fine della stagione. Noi pensiamo e vogliamo essere competitivi fino alla fine con tutti”. Il Napoli già “da tanti anni sta bene, forse negli anni assati è mancata qualcosina per arrivare al primo posto, penso che questa qualcosina è arrivata nel mercato oculato che il club ha fatto, e quindi c’è la convinzione di provarci”.

Gli ottavi di finale in Champions “sono alla portata di mano del Napoli”, secondo Ancelotti, che poi ha sottolineato come “il Genk è partito male, noi invece abbiamo cominciato meglio dell’anno scorso, ma come sempre bisogna tenere gli occhi bene aperti. Il calendario è migliore per noi rispetto all’edizione passata. Contiamo di arrivare agli ottavi”.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS ENTRO IL 6/10/2019

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here