La foto postata da Cristiano Ronaldo sul suo account Instagram il giorno del suo arrivo alla Juventus
La foto postata da Cristiano Ronaldo sul suo account Instagram il giorno del suo arrivo alla Juventus

Impatto Cristiano Ronaldo su bilancio Juventus 2019 – Con l’approvazione da parte del cda del progetto di bilancio della Juventus al 30 giugno 2019 è possibile fare una prima analisi su quello che è stato l’impatto dell’acquisto di Cristiano Ronaldo sui conti della società bianconera.

Un’analisi più puntuale potrà essere realizzata una volta che la società pubblicherà integralmente la relazione sulla gestione del bilancio al 30 giugno 2019.

Impatto Cristiano Ronaldo su bilancio Juventus 2019 – Costo del personale e ammortamenti

In termini di costi, l’arrivo dal Real Madrid del fuoriclasse portoghese si è tradotto in un aumento importante del costo del personale tesserato, passato dai 233,3 milioni del 2017-2018 ai 301,3 milioni del 2018-2019, con una crescita in termini assoluti di 68 milioni.

Questo incremento è in larga parte ascrivibile allo stesso CR7. I 31 milioni di euro netti a stagione garantiti dalla Juve a Ronaldo pesano infatti per circa 54,24 milioni in termini di ingaggio lordo sul bilancio del club.

In aumento nel 2018-2019 anche gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori, passati dai 107,9 milioni del 2017-2018 ai 149,4 milioni della scorsa stagione. In questo caso l’aumento è di 41,4 milioni (28,8 milioni l’ammortamento relativo al solo CR7).

Complessivamente il costo di CR7 sul bilancio 2018-2019 dovrebbe attestarsi a 83,1 milioni di euro, mentre la variazione di stipendi e ammortamenti è stata di 109,4 milioni.

Impatto Cristiano Ronaldo su bilancio Juventus 2019 – L’impatto sui ricavi commerciali e stadio

Sul fronte dei ricavi, invece, l’effetto Cristiano Ronaldo sui conti della Juventus può essere circoscritto all’aumento dei ricavi commerciali (grazie alla visibilità portata dal campione portoghese) e a quello dei ricavi da gare (considerato che nella scorsa stagione il club, proprio alla luce dell’acquisto di CR7, ha attuato una politica di aumento dei prezzi di abbonamenti e tagliandi).

I ricavi da sponsorizzazioni e pubblicità sono cresciuti da 86,8 milioni a 108,8 milioni, con un incremento di 21,9 milioni, in gran parte ascrivibile al bonus di 15 milioni pagato da Adidas come bonus al momento del rinnovo dell’accordo (entrato pienamente in vigore nel 2019-2020).

Sul fronte del merchandising, invece, il saldo tra vendite e acquisti di prodotti è passato dai 16,32 milioni del 2017-2018 ai 26,52 milioni del 2018-2019 con una variazione positiva di 10,20 milioni.

Complessivamente in termini di ricavi commerciali (sponsorizzazioni e merchandising) la variazione in aumento è stata di 32,10 milioni (21,9 + 10,2 = 32,10). Cui possiamo aggiungere la variazione positiva di 14,2 milioni nei ricavi da gare, passati da 56,4 a 70,6 milioni nel 2018-2019.

Possiamo pertanto dire che l’arrivo di CR7 si è tradotto in maggiori ricavi per 46,29 milioni (32,10 milioni sul fronte commerciale + 14,2 milioni dal botteghino), poco più della metà del costo di Ronaldo sul bilancio della Juventus, che come visto in precedenza è di 83,1 milioni di euro.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS ENTRO IL 6/10/2019

5 COMMENTI

  1. A. Agnelli e suo cugino John Elkann dovrebbero cedere la Juventus per quello che hanno fatto, a un prezzo simbolico visto che a finanziare la Juventus siano solo i tifosi.Sono riusciti a raggiungere un indebitamento di quasi 500 milioni solo per l’acquisto di giocatori e stipendi sbagliati non costruendo uno stadio da 1 miliardo di euro come ha fatto il Tottenham e come faranno Real Madrid e Barcellona. De Laurentiis se avesse pagato determinati giocatori come ha fatto la Juve sarebbe andato in bancarotta.E non facciamo il confronto col Bayern Monaco che non ha 1 euro di debito e ha uno stadio fantastico e giocatori fantastici
    La Juve prima che a.agnelli ed elkann la prendessero in mano, aveva le stesse Champions e gli stessi ricavi del barcellona, gli stessi ricavi del Bayern, del Real,del Manchester United. .Sono arrivati loro, Agnelli ed Elkann ,e in quasi 15 anni hanno ridotto la Juve in una società che si arrabatta CON LE PLUSVALENZE per tirare a campare con i più bassi ricavi da stadio, da diritti tv, dagli sponsor, dal merchandising rispetto tutti i top club europei e col divario finanziario che aumenta E AUMENTERA’ ogni anno che passa .A MENO CHE SI ABBIA UNO STADIO DA 90-95 MILA POSTI E DA 500 milioni DI EURO DI SPESA come faranno real madrid e barcellona rinnovando li Camp Nou e il Bernabeu. Il Barcellona ha annunciato nel 2019/2020 un fatturato di 1 miliardo senza ancora aver ristrutturato il Campnou e la costruzione di un’area di intrattenimento che a loro volta aumenteranno a dismisura i ricavi rispetto la Juventus,il progetto Espai Barça.Il Barcellona ha annunciato nel 2019/2020 un fatturato di 1 miliardo senza ancora aver ristrutturato il Campnou e la costruzione di un’area di intrattenimento che a loro volta aumenteranno a dismiura i ricavi,il progetto Espai Barça. Il Barcellona ammodernerà e amplierà il CampNou con 550-600 milioni di investimento, partendo già da ricavi(1 miliardo di euro ) che sono oltre circa il doppio della Juve. anche Lei costruirà un albergo di un altro livello rispetto il JHotel per intercettare turisticamente ancor più tutti coloro che vanno a Barcellona .Lo stesso progetto più o meno simile, è già in costruzione dal Real Madrid.

  2. Direi un buon inizio, visto che CR7 è un investimento d’immagine che darà i suoi frutti nel medio-lungo periodo.

    Giá quest’anno subentrerà il nuovo accordo con Adidas, e aspettando Jeep e sponsor di manica e retro…

  3. Ronaldo ha portato 10 milioni di guadagni sul merchandising e non è neanche vero che sono 10 perché i guadagni crescevano anche prima.
    Poi ha portato parte dell’aumento della biglietteria (che aumentava anche prima ma non così tanto) stimabile in una dozzina di milioni.

    L’ADIDAS non c’entra niente con Ronaldo. TUTTI i Club con contratti con scadenze ravvicinate hanno rinnovato e la Politica degli sponsor è stata quella di fare rinnovi decennali o più.
    Data la prevista crescita del mercato nella prima parte del periodo i Club beneficeranno di un aumento molto sostanzioso rispetto a prima ma gradualmente diventerà sempre meno conveniente.
    Il Real Madrid che ha “perso” Ronaldo è passato (sempre con ADIDAS) da 50 a 120 milioni.

    Ronaldo costa più di 90 milioni all’anno, in realtà.
    E porta una ventina di milioni di guadagni.

    La Juventus ha chiuso il 2018-19 con circa 40 milioni di perdita, facendo quasi 160 milioni tra plusvalenze da vendita giocatori più i prestiti giocatori.
    Il che vuol dire che tra ricavi operativi e costi totali aveva un buco da coprire di quasi 200 milioni.
    E quest’anno è aumentato.

    L’indebitamento finanziario netto è passato da 160 milioni a 310 mln l’anno scorso a 464 quest’anno. Quasi triplicato in due anni.

    “L’effetto” Ronaldo sul Conto Economico, che era già fragile nel 2017-18, è quello che gli Inglesi chiamerebbero “the final nail in the coffin”.

    Ed è strutturale, perché Ronaldo è invendibile l’anno prossimo a quasi 36 anni ad almeno 60 milioni lordi di ingaggio e 50 mln di cartellino, per non fare anche minusvalenze.

  4. Bravissimo Mincuo hai scritto la realtà dei numeri. sull’acquisto di Ronaldo Vorrei che postassi anche su vecchiasignora.com e tifosibianconeri.com dove se dici che l’acquisto di Ronaldo è stato folle te ne dicono di tutti i colori

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here