Steven Zhang, presidente dell'Inter (foto ufficio stampa Inter)

«I ricavi da diritti tv possono crescere ancora, ma serve una maggiore attenzione ai mercati internazionali, come Usa e Cina. Suning è l’unico broadacaster in Cina per il calcio ma a volte è difficile mandare in onda certe partite, magari alle tre di notte, che vengono così viste da pochissimi spettatori».

Lo ha detto il presidente dell’Inter Steven Zhang durante il convegno “Does Financial Fair Play Matter?” all’Università Bocconi. Zhang ha parlato di Fair Play Finanziario durante il suo intervento, ma ha posto l’accento anche sulla necessità di aprire la Serie A all’estero.

«È difficile – ha aggiunto –, a volte gli highlights valgono più delle partite perché nessuno guarda le gare per tutti i 90’ visto che spesso sono trasmesse di notte in Cina, e parliamo anche di big match come Inter-Juventus. Bisogna pensare molto anche ai social media e alle app, dove molti preferiscono guardare le sintesi delle gare visto che è impossibile stare svegli alle 3 di notte per vedere 90 minuti di una partita».

Inevitabile una battuta sul nuovo stadio: «L’Inter sta crescendo e vuole migliorare ancora di più anche con un nuovo San Siro. Molta gente vuole passare del tempo a vedere quello che facciamo. L’80% delle risorse è dedicato al 20% delle persone coinvolte, queste risorse dovrebbero essere distribuite meglio premiando coloro che vogliono dare un contributo».

«Nuovi club producono nuovo intrattenimento, la gente viene perché attratta dalla possibilità di poterci vedere. Dobbiamo imparare, come club, dalle società di Premier League, che sanno come migliorare le loro risorse. Migliorando il nostro sistema, possiamo attrarre giocatori ancora più importanti e rendere ancora più competitivo il campionato italiano», ha concluso.

GUARDA MILAN-INTER IN DIRETTA ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS ENTRO IL 6/10/2019

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here