(Photo by Clive Rose/Getty Images)

Champions League ricavi squadre italiane 2019 2020 – Nella giornata di ieri sono stati sorteggiati i gironi della nuova UEFA Champions League. La definizione dei 32 club che parteciperanno all’edizione 2019/2020 ci permette di ottenere una stima precisa dei ricavi minimi delle società italiane, a prescindere dal percorso di ciascun club da pra in avanti.

La prima certezza sono i 15,25 milioni di euro garantiti dalla partecipazione alla fase a gironi. La seconda invece riguarda il ranking storico, dal quale la Juventus ricava più di tutte le altre italiane: il sesto posto vale infatti 29,9 milioni di euro.

 

Segue l’Inter, che dalla graduatoria del ranking storico – posizione numero 18 per i nerazzurri – ottiene 16,6 milioni di euro. Subito dietro il Napoli, con ricavi pari a 15,5 milioni di euro, mentre l’Atalanta riesce a evitare l’ultima posizione e chiude al 30° posto: incasserà 3,3 milioni di euro.

Champions League ricavi squadre italiane 2019 2020 – Il market pool

Un terzo dato certo riguarda la prima quota del market pool – pari a 25 milioni di euro –, da calcolare in base alla classifica della Serie A 2018/2019: la Juventus incasserà il 40% (10 milioni), il Napoli il 30% (7,5 milioni), l’Atalanta il 20% (5 milioni) e l’Inter il 10% (2,5 milioni).

Per quanto riguarda la seconda parte del market pool, la nostra simulazione tiene conto dell’ipotesi “peggiore” per ciascuna squadra, in modo da stimare i ricavi minimi per club. In tal senso, abbiamo considerato quindi per ciascuna squadra l’ipotesi di eliminazione ai gironi con due italiane in finale e una in semifinale. Questa situazione ridurrebbe al minimo i ricavi della seconda parte del market pool, quantificabili in 3,4 milioni.

Champions League ricavi squadre italiane 2019 2020 – La simulazione

Sulla base di questi calcoli, la Juventus incasserà almeno 58,6 milioni di euro dalla partecipazione alla UEFA Champions League. Segue il Napoli, con premi minimi pari a 41,7 milioni di euro, mentre per l’Inter il risultato minimo sarebbe pari a 37,8 milioni. Chiude l’Atalanta – penalizzata dal ranking storico – con 27 milioni di euro. Il tutto senza considerare i ricavi in base alle prestazioni per quanto riguarda i premi Uefa e i ricavi da botteghino per le almeno tre gare casalinghe da disputare nella fase a gironi, che potranno far salire ulteriormente gli incassi.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here