Atalanta abbonamenti protesta tifosi
Tifosi dell'Atalanta in tribuna (Foto Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

Nella giornata di ieri sono stati resi noti tutti i dettagli della campagna abbonamenti 2019-2020 dell’Atalanta, anche se per sottoscrivere la tessera sarà necessario attendere sabato 10 agosto. Sin da subito hanno però fatto discutere gli incrementi ai costi necessari, che finiscono per penalizzare anche chi da tempo segue allo stadio il club bergamasco.

Non si è fatta attendere così una prostesta chiara da parte di una francia dei sostenitori.

“Chiediamo che i settori popolari restino con prezzi popolari per il bene della tifoseria e del popolo Atalantino – si legge nell’appello all’Atalanta firmato Curva Nord Bergamo e ospitato dalla pagina Facebook ‘Sostieni la Curva’ -. Eravamo consapevoli che con la curva nuova e lo stadio rimesso a nuovo qualche rincaro dei prezzi ci sarebbe stato. Ma rispetto al prezzo dello scorso anno per abbonarsi in curva quasi il doppio, per il rinnovo e se ci mettiamo nei panni di un ragazzo/a di 16/17 anni che si vuole abbonare per la prima volta 350 euro sono davvero troppi”.

Nel mirino anche le tariffe ridotte, limitate da quest’estate a under 14 e invalidi (dal 75 per cento): “Eliminazione della tariffa agevolata per gli over 65, gente che si abbona da 50 anni nonostante la pensione minima – si legge -. Eliminazione della tariffa agevolata per donne e ragazze che a Bergamo è sempre stata storia: chiediamo un occhio di riguardo per le nostre ragazze, mogli, madri e nonne”.

Infine, l’attacco sui nuclei familiari: Eliminata la tariffa agevolata family. Siamo consapevoli che su questo aspetto qualcosa da cambiare ci fosse viste le troppe assenze, ma perché penalizzare tutti per colpa di alcuni? – chiude il comunicato -. Non era meglio togliere questa agevolazione per chi allo stadio non ci viene e premiare chi è sempre stato presente? Non si volevano riportare famiglie allo stadio?”.

Il pensiero è stato ulteriormente precisato attraverso uno striscione posizionato in mattinata sulla recinzione del cantiere della Curva Nord in ricostruzione con la scritta: “Passano gli anni, cambiano i tempi, ma che errore sbagliare sugli abbonamenti… Rispetto per chi c’era, per chi c’è e per chi ci sarà“.

I tesseramenti per la nuova stagione coprono 17 partite casalinghe su 19 dell’Atalanta: contro Torino (seconda giornata, 1° settembre) e Fiorentina (quarta, il 22) si giocherà infatti a Parma, mentre la prima al Gewiss Stadium sarà alla settima, il 6 ottobre, col Lecce.

 

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here