Cristiano Ronaldo e Patrik Schick in Juventus-Roma (Foto OneNine / Insidefoto)

L’Inps fa i conti in tasca ai calciatori. E si scopre che solo una piccola fetta dei giocatori professionisti viaggia oltre i 700mila euro di retribuzione.

Gli sportivi professionisti con almeno un contributo versato nell’anno 2018 sono risultati 7.763, il 92,0% dei lavoratori è costituito dagli appartenenti alla Federazione Calcio. Nel 2018 si registra un incremento del 3,8% del numero dei lavoratori rispetto all’anno precedente. Più della metà circa degli sportivi professionisti lavora al Nord (52,1%) e l’età modale è quella tra i 20 e i 24 anni con 1.668 lavoratori (il 21,5% del totale).

stipendi sportivi italia

Il 55,9% degli sportivi è costituito da atleti, il restante 44,1% è costituito da allenatori, direttori tecnico sportivi e preparatori atletici.

Nel 2018, la classe di retribuzione modale dei lavoratori sportivi professionisti è quella tra i 10.000 e fino a 50.000 euro con il 42,4%. Alla classe di retribuzione oltre i 700.000 euro appartengono perlopiù solo gli sportivi professionisti della Federazione Calcio e si tratta in prevalenza di atleti (87,1%).

Nel dettaglio, per quanto riguarda i calciatori, sono stati 3.963 i calciatori con almeno un contributo versato nel 2018, in aumento del 4,6% rispetto al 2017. La maggior parte rientra nella categoria tra i 10.000 e i 50.000 euro (1.551 calciatori, pari al 39,1%, in aumento rispetto ai 1.433 del 2017), seguiti dalla categoria tra 100.000 e 700.000 (907 calciatori, pari al 22,9%, in leggero aumento rispetto ai 905 del 2017), dalla categoria fino a 10.000 euro (665 calciatori, pari al 16,8%, in aumento rispetto ai 653 del 2017) e dalla categoria da 50.000 e 100.000 (449, pari all’11,3%, in aumento rispetto ai 431 del 2017).

Sono stati quindi “solo” 391 i calciatori che hanno avuto una retribuzione oltre i 700mila euro: rappresentano il 9,9% del totale, in crescita tuttavia del 6,3% rispetto ai 368 calciatori del 2017).

Per quanto riguarda allenatori, direttori tecnico sportivi e preparatori atletici, sono solo 58 quelli che vanno oltre i 700mila euro nel mondo del calcio, pari all’1,8% del totale. E, per le altre federazione, è presente un solo atleta nella classe di retribuzione oltre i 700mila euro e nessun dirigente/tecnici: la fetta maggiore ricade nella classe tra 10.000 e 50.000 euro (266 tra atleti e dirigenti/tecnici).

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here