dove vedere sorteggio gironi Europa League Tv streaming
Il trofeo dell'Europa League (Foto: Alex Grimm - Getty Images)

Il 3 giugno 2019, durante il processo di ammissione della UEFA alle competizioni UEFA per club 2019/20, è stata condotta un’indagine sull’ammissione della squadra belga KV Mechelen alla UEFA Europa League (UEL). A seguito dell’indagine condotta dall’ispettore disciplinare e etica UEFA e il successivo procedimento di ammissione, il 15 luglio 2019 l’Organo di ricorso UEFA ha deciso di ammettere il KV Mechelen alla UEL 2019/2020, fatta salva la potenziale riapertura del procedimento fossero uscite ulteriori informazioni in relazione ai fatti e/o al merito del caso, in quanto il caso era aperto anche a livello nazionale.

Inoltre, il KV Mechelen è stato condannato a fornire alla UEFA tutte le informazioni pertinenti in merito ai procedimenti del Tribunale Arbitrale per lo Sport belga (BAS) e/o qualsiasi altro procedimento a livello nazionale su tale questione al 12 luglio 2019, incluso ma non limitato a qualsiasi ulteriore verdetto parziale o totale emesso dal BAS e/o da qualsiasi altro organo decisionale nazionale al riguardo.

Il 17 luglio, il BAS ha confermato la decisione degli organi disciplinari della Federcalcio belga che avevano, tra l’altro, imposto il divieto al KV Mechelen di “giocare in Europa per una stagione se il club si fosse qualificato”.

In seguito a questa decisione del BAS, che è stata fornita dal KV Mechelen alla UEFA lo stesso giorno, l’Organo di Appello UEFA ha deciso oggi di riaprire il procedimento di ammissione, annullare la decisione presa il 15 luglio 2019 e successivamente chiudere il procedimento. Di conseguenza, l’amministrazione UEFA sostituirà il KV Mechelen nella fase a gironi della UEL 2019/20 in conformità all’articolo 4.08 del Regolamento di UEFA Europa League (UELR).

L’Organo di Appello ha preso atto della decisione della Federcalcio belga confermata dal BAS e, a tale riguardo, ha ricordato che è responsabilità esclusiva della UEFA, in qualità di organizzatore, decidere sull’ammissione e l’esclusione di un club dalle sue competizioni. Ciononostante, l’Organo di Appello in questo caso era confortevolmente soddisfatto in quanto i dirigenti del KV Mechelen e, di conseguenza, il club, erano coinvolti nel tentativo di organizzare il risultato di un incontro a livello nazionale, condotta che rientra nell’ambito di applicazione dell’UELR.

Ai sensi dell’articolo 4.02 UELR, la UEFA “può affidarsi ma non è vincolata, a una decisione di un ente sportivo nazionale o internazionale, tribunale arbitrale o tribunale statale”. Tenendo conto delle circostanze attuali del caso, della gravità del truccare partite e della politica di tolleranza zero della UEFA in questi casi, nonché del fatto che la Federcalcio belga, in seguito alla decisione BAS, ha ritirato il KV Mechelen dal modulo di iscrizione ufficiale alle competizioni UEFA per club 2019/20, l’Organo di ricorso ha riconosciuto la decisione della Federcalcio belga (e quindi la decisione BAS) con l’effetto di impedire al KV Mechelen di partecipare a una competizione UEFA per club e quindi ha deciso di annullare la sua decisione del 15 luglio chiudendo il procedimento ai sensi dell’articolo 4.02 UELR.

Secondo il regolamento, le conseguenze sono

  • KV Mechelen (BEL) sostituito da R. Standard de Liege  (BEL) nella fase a gironi di UEL;
  • R. Standard de Liege (BEL) sostituito da KV Royal Antwerp (BEL) nel terzo turno preliminare di UEL;
  • KV Royal Antwerp (BEL) sostituito da KAA Gent (BEL) nel secondo turno preliminare.
  • Quindi la partita nel secondo turno sarà: KAA Gent (BEL) vs FC Viitorul (ROU).

SCEGLI TU COME VEDERE SKY: CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’ SULLE OFFERTE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here