perizia stadio ferrara
Lo staio Paolo Mazza di Ferrara (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

A poche settimane dall’inizio del campionato non sembra esserci ancora pace per lo stadio di Ferrara. E’ ancora da definire, infatti, la data in cui sarà effettuata la perizia sulle strutture sotto sequestro dello stadio ‘Paolo Mazza’, sede delle partite casalinghe della Spal. Nella giornata di oggi si è svolto un sopralluogo, al termine dei quali si è deciso di cambiare metodologia con cui eseguire i test di carico sulle coperture di Gradinata Nord, Curva Est e Curva Ovest: non più dall’alto con gru e serbatoi d’acqua da una tonnellata ciascuna, bensì dal basso con tiranti e martinetti.

La decisione è stata presa con l’obiettivo di abbreviare i tempi di esecuzione delle prove di carico delle coperture delle strutture dello stadio, costruite un anno fa, per portare la capienza a 18mila posti come previsto per gli impianti di serie A.

La perizia, dovrebbe partire mercoledì prossimo 24 luglio,ma solo se vi sarà un accordo tecnico, in corso, su cosa fare e come farlo, tra le parti: Procura e Finanza, e i tecnici dei 14 indagati.

Il sopralluogo di oggi è durato oltre 4 ore: presenti una ventina tra legali, tecnici, finanzieri e il consulente tecnico della procura, Carlo Pellegrino. L’operazione è servita per confrontarsi su come eseguire i test di carico sulle capriate delle coperture, e quali punti ancorare per verificare le sollecitazioni e quindi eseguire le misurazioni.

Procura e finanza hanno sequestrato le strutture la settimana scorsa: le indicazioni del proprio perito hanno messo in evidenza criticità nelle strutture e nei lavori eseguiti. Questo ha rese necessarie le verifiche ordinate da Procura e finanza.

In base al programma che era stato inizialmente previsto, oggi si sarebbero dovuti installare i sensori e i misuratori per eseguire le prove di carico con gru e serbatoi, tanto che tutta la viabilità attorno allo stadio era stata già bloccata. Domani, invece, sarebbero dovuti partire gli esami tecnici. Tutto cancellato, divieti di sosta e transito. Inquirenti e tecnici confermano il termine indicato per fine luglio per la conclusione dei lavori e il possibile dissequestro o tutt’al più i primi d’agosto, visto che anche un altro pezzo dovrà esser esaminato, la Curva Ovest, sequestrata nei giorni scorsi.

 

SCEGLI TU COME VEDERE SKY: CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ SULLE OFFERTE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here