Cristiano Ronaldo e Marcelo Brozovic in Juventus-Inter (Foto Federico Tardito / OnePlusNine / Insidefoto)

La Serie A pensa ad una novità importante per il calendario 2019/20. Nel corso dell’assemblea di ieri è stata infatti proposta una nuova modalità per il sorteggio, in stile Premier League.

Il sorteggio per la prossima stagione andrà in scena il 29 o 30 luglio, negli studi di Sky a Rogoredo con ufficialità sulla data precisa nei prosimi giorni. Potrebbe però riguardare solo il girone d’andata: l’idea infatti è quella di un calendario sfalsato in stile Premier League, in cui le gare del girone d’andata non corrispondano a quelle del girone di ritorno.

 

In sostanza, quindi, l’ordine delle prime 19 giornate non sarebbe lo stesso delle seconde 19: potrebbe capitare ad esempio la stessa sfida al 19° turno e al 20°, come succede in Inghilterra.

La Serie A tuttavia non si fermerebbe qui, con una ulteriore novità. L’idea è quella di rimescolare anche le sfide di ogni singolo turno, non mantenendo “bloccate” le 10 sfide: se nel girone d’andata, ad esempio, Inter-Juventus e Roma-Milan si disputeranno nello stesso turno, nel girone di ritorno potrebbero giocarsi in giornate differenti.

Una vera e propria rivoluzione per il campionato italiano: la proposta verrà valutata e sarà oggetto anche di un voto nella prossima assemblea della Lega Serie A in programma lunedì prossimo.

SEGUI LA COPA AMERICA E LA COPPA D’AFRICA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

2 COMMENTI

  1. Marco Spinelli.Nel Calcio italiano si copia quello che avviene negli altri Campionati,così è stato per l’introduzione dei tre punti per le vittorie,per l’adottamento del Calcio spezzatino e ora si parla di seguire ancora una volta una norma applicata oltremanica.Se vai a rimorchio degli altri sei destinato a stare dietro a costoro,il Calcio italiano dovrebbe essere meno ingessato e cominciare a sperimentare in proprio delle novità per migliorare la spettacolarità del gioco.Ma forse si preferisce importare ed essere subordinati che concedere a qualcuno la paternità di un sostanziale cambiamento nel nostro Calcio.

  2. Volete un prodotto migliore per venderlo meglio? Fate stadi decenti. Vedere certi stadi in serie A è mortificante, figuriamoci cosa poi possono pensare pubblico, sponsor e operatori vari all’estero.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here