Lo stadio Giuseppe Meazza (San Siro) di Milano (Insidefoto.com)
Lo stadio Giuseppe Meazza (San Siro) di Milano (Insidefoto.com)

«L’area è iconica, San Siro è San Siro, il mondo conosce San Siro e non vogliamo andare da nessun’altra parte. Spero però di vedere le Olimpiadi nel nuovo stadio che costruiremo. Ci sono tante ragioni per cui dobbiamo fare il nuovo stadio, quella che considero dirimente è che non possiamo giocare in due in uno stadio in ristrutturazione. Sarebbe una impresa impossibile». E’ il pensiero del presidente del Milan, Paolo Scaroni, intervenuto ai microfoni di Sky Sport da Losanna, dove ha fatto parte della delegazione italiana per la candidatura di Milano-Cortina ai Giochi invernali del 2026.

Scaroni ha poi voluto precisare: «Non ho mai parlato della possibilità che San Siro possa essere demolito: il tema non è di nostra pertinenza dal momento che la struttura appartiene al Comune di Milano».

Sul tema è intervenuto anche l’ad dell’Inter, Alessandro Antonello: «Stiamo lavorando da mesi su questo progetto insieme al Milan, a breve presenteremo la nostra idea al Comune. L’idea è quella di avere un nuovo San Siro a San Siro, questo è quello che richiedono le grandi squadre. Entrambe sono blasonate, non possiamo non avere una venue che sia all’altezza di tutti gli altri principali club europei. Se si può realizzare continuando a giocare nel vecchio stadio? Assolutamente, noi dobbiamo continuare a giocare nel vecchio per poi avere un nuovo stadio pronto magari anche per le Olimpiadi 2026».

SEGUI LA COPA AMERICA E LA COPPA D’AFRICA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

2 COMMENTI

  1. Aspetta aspetta quindi tra 20 anni non avremo un solo stadio di ultima generazione, ma ne avremo un altro a 100 metri cadente, dove non giocherà nessuno e che costerà di manutenzione milioni e milioni di euro ai contribuenti italiani? Naturalmente dopo poco, il vecchio verrà dichiarato inagibile a causa della mancanza di manutenzione, verrà transennato e quindi compromettera’ l’utilizzo del nuovo. Ogni giorno una cosa esilarante su questa vicenda.

  2. Ma che discorso è?!
    Qualunque persona con un minimo di raziocinio capisce che la decisione di costruire il nuovo stadio e la demolizione di quello vecchio vanno a braccetto e il tutto va concordato col Comune.
    Oppure che facciamo, ci teniamo due mega stadi a 50 metri, con uno che inevitabilmente cadrà in disuso? Ma come si fa a fare certe dichiarazioni?

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here