Pordenone equity crowdfunding

Pordenone crowdfunding – Dopo la conquista sul campo della Serie B – per la prima volta nella storia – il Pordenone porta a termine un altro progetto molto importante. Il club friulano ha comunicato il completamento di “Pordenone 2020”, progetto di equity crowdfunding lanciato alla fine di novembre 2018.

«Si è concluso Pordenone 2020 – si legge in una nota della società –, il progetto di crowdfunding unico in Italia promosso dal Pordenone Calcio. Sono 254 i nuovi soci del club. Alla data di ieri, scadenza della raccolta, è stato raggiunto l’obiettivo di 2 milioni 200 mila euro.

“Ringraziamo di cuore – afferma il presidente Mauro Lovisa – tutti coloro che hanno colto l’opportunità di diventare attori protagonisti della crescita del club. Persone che credono nel nostro progetto: le conosco bene praticamente tutte, chi tifoso storico chi più nuovo; come conosco altrettanto bene chi alle tante parole non ha abbinato i fatti”».

Il progetto era stato ideato dal dottore commercialista Alberto Rigotto e dall’avvocato Nadir Plasenzotti, realizzato in collaborazione con TheBestEquity, piattaforma ufficiale di Pordenone 2020. La quota minima di ingresso nel club era pari a 250 euro.

Tre le tipologie di partecipazioni tecniche individuate per il progetto: categoria C (250-4.999 euro), categoria B (5.000-24.999) e categoria A (oltre 25.000 euro). Ai benefit tecnici (in primis i pieni diritti amministrativi, garantiti per tutte le quote) sono stati affiancati dei vantaggi esclusivi, sempre modulati sull’entità delle quote. Vantaggi quali abbonamenti, ingressi agevolati, merchandising e speciali scontistiche.

SEGUI LA COPA AMERICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

  1. Si tutto bello, ma non si capisce cosa faranno con questi soldi. Tempo fa si era parlato del nuovo stadio o forse verranno utilizzati per pagare l’affitto della Dacia Arena?

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here