(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Atalanta stadio Champions League – L’Atalanta punta la UEFA e spera. Il club bergamasco vuole giocare la Champions a Bergamo, e per questo motivo una delegazione guidata da Roberto Spagnolo – direttore operativo del club e coordinatore unico dei lavori allo stadio – si è mossa in direzione Nyon, per una missione.

L’obiettivo – scrive “La Gazzetta dello Sport” – è quello di portare avanti il discorso della possibilità di giocare la massima competizione europea per club in casa propria. Spagnolo, insieme a un team di professionisti, farà oggi visita alla Uefa, mossa cui dovrebbe seguire una visita della stessa Uefa al cantiere di Bergamo.

L’ appuntamento di oggi servirà all’ Atalanta per mostrare il dossier riguardante il restyling del vecchio “Atleti Azzurri d’Italia” (che si chiamerà Gewiss Stadium) e, con esso, un aggiornamento sullo stato dei lavori, che sono partiti un mese e mezzo fa e che procedono a ritmo serrato. L’Uefa prenderà atto della situazione e dovrebbe poi rendersi disponibile per una visita, che avverrà probabilmente nella prima settimana di luglio.

I nerazzurri puntano a una richiesta di deroga per l’utilizzo dell’impianto anche in ambito europeo, cosa che non è stata possibile nelle scorse stagioni. Se la Uefa, dopo la visita, dovesse concedere il via libera, l’Atalanta sarebbe pronta ad integrare i lavori necessari. Tra questi, si parla di seggiolini nella seconda tribuna e di infrastrutture. La data di fine dei lavori allo stadio di Bergamo è per ora il 29 settembre, con le due prime gare in casa previste al “Tardini” di Parma.

SEGUI LA COPA AMERICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here