Ricavi diritti tv Serie A estero
(foto Insidefoto.com)

Pirateria Fifa – La Fifa ha deciso di dare un avvertimento all’emittente satellitare “Arabsat”, avvisandola di interrompere la messa in onda di immagini illegali dalla Coppa del Mondo femminile 2019, trasmessa dall’emittente pirata BeoutQ.

L’ente governativo ha spiegato di voler considerare tutte le azioni legali e di stare collaborando con i detentori dei diritti per porre fine alle trasmissioni non autorizzate del torneo nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA). Bein Sports ha acquistato i diritti per la competizione e le trasmissioni illegali del Mondiale femminile sono le ultime di una serie di produzioni televisive pay dell’emittente qatariota, mandate in onda illegalmente.

La scorsa settimana un tribunale francese ha stabilito che le trasmissioni di BeoutQ sono veicolate da Arabsat, con sede a Riyadh, e ha affermato che BeIN era diventato un obiettivo di primo piano nella rete di distribuzione pirata di BeoutQ.

«La Fifa è consapevole che le trasmissioni non autorizzate della Fifa Women’s World Cup 2019 sono rese disponibili in tutta la regione MENA – si legge in una nota –, principalmente in Arabia Saudita, tramite l’emittente pirata conosciuta come BeoutQ. Le trasmissioni non autorizzate di BeoutQ sono rese disponibili tramite le frequenze satellitari di Arabsat. La Fifa sta quindi cercando la cooperazione di Arabsat nell’affrontare l’utilizzo improprio della proprietà intellettuale della Fifa».

«Inoltre – aggiunge la nota –, la Fifa continua a esplorare ogni azione legale come mezzo per indirizzare le trasmissioni non autorizzate di BeoutQ. A questo proposito, la Fifa sta lavorando con una serie di altri titolari di diritti, la cui attività è stata lesa da BeoutQ».

SEGUI LA COPA AMERICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here