De Zerbi resta Sassuolo
Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo ( Foto Image Sport / Insidefoto)

Una delle sorprese più belle della stagione che ci siamo da pcoo messi alle spalle è stata certamente il Sassuolo, protagonista di importanti prestazioni in cui è riuscito a mettere in difficoltà anche le grandi e arrivato a un passo dall’Europa. Gran parte del merito non può che andare anche al suo tecnico, Roberto De Zerbi, il cui nome era stato accostato anche ad alcune “grandi” come il Milan, club nel quale è cresciuto da calciatore, e la Roma.

L’allenatore non ha però intenzione di muoversi, ma anzi punta a far crescere ancora di più la sua squadra. “Alla fine resto al Sassuolo? Sì, e la mia idea è sempre stata quella di migliorare la squadra, sia sul mercato che in campo giorno dopo giorno. Alcune voci erano vere, altre sono state inventate. Gli interessamenti fanno piacere ma sono felice qui” – ha detto ai microfoni di Sky Sport a margine della presentazione del ‘Mapei Football Center’, nuovo centro sportivo del Sassuolo.

Anzi, l’ambizione è sempre più forte e l’intenzione è quella di migliorare ulteriormente i risultati ottenuti nell’annata che partirà ufficialmente tra poche settimane. Il presidente Squinzi non si pone limiti e ha addirittura parlato di Champions League: “La sua ambizione si sposa con la mia – risponde -, non sono traguardi possibili da raggiungere subito, ma se si avrà coraggio anche sotto il profilo economico nei prossimi anni ce la potremo fare. Noi come l’Atalanta? Tutto passa attraverso il lavoro. Servono anche le idee chiare e vogliamo migliorarci. Non butto niente di questa stagione finita da poco, anche se non abbiamo ottenuto sempre il meglio. Vogliamo togliere i difetti e lasciare i pregi – ha detto ancora De Zerbi -. Voglio capire chi vorrà andare via e chi invece è motivato a restare. Vedremo poi come aggiungere qualità nella rosa. Vogliamo diminuire il gap con quelle che ci sono arrivate davanti”.

Tra i giocatori che si sono messi in luce c’è Demiral, che sembra avere trovato il gradimento dalla Juventus. Su di lui il Mister neroverde non si sbilancia: “Non lo so. Mi piacerebbe averlo con me anche l’anno prossimo – risponde -. Abbiamo tanti nomi e le idee chiare ma nel mercato servono sempre diverse strade da seguire”.

 

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE