(Photo by Clint Hughes/Getty Images)

Il presidente del Brescia Massimo Cellino è stato intercettato all’uscita dell’assemblea di Lega Serie A, nel giorno del suo ritorno negli uffici della massima serie calcistica italiana. «Offerte per Tonali non ne ho viste. Abbiamo bisogno di calciatori per cui non cediamo. Se arrivasse una offerta folle? I soldi non giocano, servono a pagare i debiti…», ha detto a proposito di uno dei suoi migliori giocatori.

Cellino ha risposto anche ad alcune domande sullo stadio delle Rodinelle, il “Rigamonti”, per il quale la società si è aggiudicata il bando per la gestione: «Siamo in stallo. Siamo nella merda», ha provato a ironizzare, per poi aggiungere: «No, in realtà dobbiamo cominciare domani mattina e correre. Abbiamo già fatto le prove generali in Sardegna, perciò se non mi arrestano questa volta, speriamo di finirlo anche per l’inizio del campionato. Domani incominciano i lavori».

Cellino insomma non le ha mandate a dire, concludendo sempre su questioni di mercato: «Se ho pensato a Honda? No, preferisco Ktm. Morosini rimarrà con noi, ma dovrà fare meglio. L’abbiamo pagato dei bei soldini, deve farli fruttare meglio. I giocatori che sono a contratto sono tutti confermati, me prenderemo qualcuno nuovo», ha sottolineato il patron dei lombardi.

SEGUI LA COPA AMERICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here