Cairo bilancio cassaforte
Urbano Cairo (Foto Image Sport / Insidefoto)

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha parlato della stagione del club granata. Lo ha fatto da ospite a “Tutti Convocati”, su Radio 24: «Riuscire a fare buoni risultati con risorse che sono inferiori a Juve, Inter, Milan e altre, riuscire a competere pur avendo un terzo, un quinto dei ricavi di altri club, fa molto piacere. Per farlo devi programmare le cose sul medio-lungo periodo, sviluppando tutte le attività che possono portare a risultati positivi», ha spiegato.

E a proposito di risultati, Cairo commenta così la possibile esclusione del Milan dall’Europa League, che favorirebbe proprio i granata: «Non mi esprimo. Abbiamo fatto un campionato molto importante, 63 punti e settimo posto finale. Negli ultimi 15 anni non è mai successo con questi numeri di non andare in Europa. L’avremmo meritato. Se poi il Milan dovesse essere escluso, siamo pronti e faremo tutto quello che serve per ben figurare. Ma non mi piace aspettare cose che svantaggino qualcuno».

Poi, una battuta sulla Super Champions, tema molto dibattuto: «Comporterebbe un ulteriore squilibrio nella distribuzione delle risorse. Ci sono 14 squadre che negli ultimi 26 anni hanno incassato 7 miliardi di euro. Se passasse la riforma, incasserebbero la stessa cifra in tre anni, quindi ci sarebbe una concentrazione massima su 14 squadre e uno squilibrio totale. I campionati sono belli quando c’è competizione, come accade in Premier e in parte nella Liga, la competizione è tutto», ha concluso.

SEGUI I PLAYOUT DI SERIE B SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE