Champions League (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Dinamica, efficiente, trasparente, aperta e collaborativa. Queste sono le caratteristiche che deve avere l’informazione pubblica secondo il network Dyntra, piattaforma che appunto misura la trasparenza della comunicazione di governi, partiti ed enti.

E che ha appena stilato una particolare classifica, dedicata ai Club di calcio, che vede la Juventus occupare la terza posizione europea, dietro a Real Madrid e Barcellona.

Nello specifico, la graduatoria è stata stilata prendendo in considerazione le società partecipanti all’edizione 2018/2019 della Champions League, secondo 92 indicatori, che analizzano nel dettaglio la comunicazione e la trasparenza istituzionale, le relazioni con pubblico e tifosi attraverso i canali ufficiali, la trasparenza economico-finanziaria e quella legata a contratti e servizi. L’obiettivo dell’indice è quello di spingere i club di calcio europei a diventare più trasparenti.

La percentuale media di tutti i 32 club che hanno partecipato alla fase a gironi della Champions League è del 26,12% Solo 3 club superano il 50%: Real Madrid, FC Barcelona e Juventus, con il Real Madrid che è il club più trasparente con un punteggio del 77,17%, una prestazione ben al di sopra della media.

La Juventus ha totalizzato un totale di 50 indicatori positivi su 92, con percentuale del 54,35%, e l’aspetto maggiormente positivo è che il Club bianconero è uno dei tre in classifica (gli altri sono, appunto, Real e Barcellona) ad aver raggiunto tale soglia, mentre la media dei partecipanti della Champions League si attesta al 26,12%.

Tra le altre squadre italiane, l’Inter si piazza 14ª con il 26,09% e 24 indicatori positivi su 92; la Roma 16ª con il 23,91% e 22 indicatori positivi su 92; infine il Napoli 21° con il 17,39% e 16 indicatori positivi su 92.

SEGUI LA COPA AMERICA E I PLAYOFF DI SERIE B SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here