Milan Gazidis fair play finanziario
Ivan Gazidis (Photo Marco Bertorello/AFP/Getty Images)

«Diciamolo subito: il Milan è stato salvato». L’ad rossonero Ivan Gazidis non usa giri di parole per definire l’impatto di Elliott sulla società negli ultimi mesi, in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport.

«Elliott ha preso inaspettatamente il club alla fine di luglio e ha dovuto in un paio di settimane risolvere problemi enormi – ha proseguito Gazidis -. Ha ereditato un club che non poteva pagare i propri debiti e sulla testa la spada di Damocle di pesanti sanzioni. Diciamolo subito: il Milan è stato salvato. Sono stati versati nel club 220 milioni di euro per rifornirlo di capitale e rispondere agli obblighi. Non farlo avrebbe significato bancarotta e rischio retrocessione».

Sul tema degli addii di Leonardo e Gattuso, Gazidis ha spiegato: «Leo ha deciso di lasciare e vivere nuove sfide. Avrà sempre il mio grazie per ciò che ha fatto. Nessun conflitto, ma il massimo riconoscimento per lui e il suo grande sforzo. Non ho parole per descrivere Gattuso: un uomo straordinario che ha portato la piena responsabilità della stagione sulle sue spalle. Ha fatto una analisi e una scelta di grande onestà: non ce la faceva a portare ancora questo peso. Ma Rino rimarrà un amico del club per sempre».

«Io non ho mai pensato a Campos, è un dirigente del Lille. Io quello che la stampa voleva far fare a Campos – ma lo dico col sorriso e senza polemica – lo voglio far fare a Maldini. Vorrei davvero che Paolo restasse con noi e mi aiutasse in questa grande sfida con un ruolo sempre più centrale e importante. Lui rappresenta i valori e la cultura del club, è l’ideale per gestire l’area tecnica. Non un ruolo di facciata ma assolutamente centrale nelle scelte tecniche. E’ stata una stagione logorante per tutti e anche Paolo ha chiesto tempo per riflettere e capire se ha l’energia giusta per ripartire con questo progetto difficile. Deve sentirsela al 100 per 100. Questa è la condizione per chiunque voglia venire al Milan. Ma nel caso di Maldini non deve venire al Milan, lui è il Milan…».

«Il nuovo allenatore sarà scelto con cura, con l’aiuto spero di Maldini, sarà fatta con calma, studiando ogni particolare. Abbiamo una lunga e stimolante partita da giocare. Sono sicuro che la vinceremo», conclude Gazidis.

SEGUI LA COPA AMERICA E I PLAYOFF DI SERIE B SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here