Ivan Gazidis (Photo Marco Bertorello/AFP/Getty Images)
Ivan Gazidis (Photo Marco Bertorello/AFP/Getty Images)

Incontro a Nyon tra il Milan e l’Uefa sul tema del Fair Play Finanziario. Sul tavolo dell’udienza che ha visto protagonista ieri l’ad rossonero Ivan Gazidis c’era infatti la situazione del club, con la sentenza sul triennio 2015-18 in arrivo.

Un incontro definito interlocutorio, spiega la Gazzetta dello Sport, uno dei tanti che sono avvenuti negli ultimi mesi a Nyon per analizzare il caso del club rossonero. Ordinaria amministrazione, visto che non erano previsti interventi o decisioni rilevanti più del solito: un colloquio utile per esprimere e ribadire la propria posizione, in cui probabilmente Gazidis potrebbe aver nuovamente rassicurato l’Uefa sulla solidità patrimoniale di Elliott e sul progetto a medio-lungo termine della proprietà.

Mentre per la sentenza del Tas intanto non ci sono indicazioni particolari, la decisione della Camera Giudicante Uefa dovrebbe arrivare a breve, visto che, secondo la Gazzetta dello Soort, dovrebbe arrivare tra fine maggio e inizio giugno. Il Milan reagirà alla sentenza non solo in base all’entità, ma probabilmente anche in base al piazzamento finale in campionato: se si qualificasse in Champions League, la battaglia in caso di esclusione sarebbe assicurata. Diversi invece i ragionamenti nel caso in cui alla fine la squadra di Gattuso centrasse l’Europa League.

SEGUI L’ULTIMA GIORNATA DI SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS

 

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here