champions league vodafone Tv

A seguito del continuo aumento delle entrate generate dalle coppe europee, il montepremi distribuito dalla Uefa è diventato un aspetto centrale nella finanza dei club in tutto il continente.

Questo è al centro degli attuali dibattiti sulla distribuzione di queste entrate Uefa a causa del potenziale impatto in termini di equilibrio competitivo nei campionati nazionali.

Il CIES ha analizzato i conti di 12 top club europei (Real Madrid, Atletico Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, Borussia Dortmund, PSG, Manchester City, Manchester United, Chelsea, Liverpool, Juventus e Inter) in un arco di tempo di 5 stagioni.

Secondo le rilevazioni del CIES, tra la stagione 2013-2014 e la stagione 2017-2018, i 12 club analizzati hanno ricevuto dalla Uefa un totale di 2,9 miliardi di euro, un aumento dell’81% rispetto al valore di 1,6 miliardi registrato nel precedente quinquennio.

In questo stesso periodo, con 405,8 milioni di euro, la Juventus è il club che ha ricevuto il maggior importo individuale seguito dal Real Madrid (che ha vinto quattro volte la Champions League) e Paris Saint-Germain.

fonte: CIES

Se inserito nel contesto dell’evoluzione dei cicli dei diritti tv Uefa, l’aumento delle entrate per questi 12 club è tanto più impressionante.

Su base stagionale, i 687,8 milioni distribuiti alla fine della stagione 2017/2018 rappresentano più del doppio dell’importo totale registrato solo due cicli prima, nel 2012.

fonte: CIES

In termini proporzionali, la quota delle entrate totali della Uefa distribuite a questi club è cresciuta nei due periodi di 5 anni dal 36,1% al 38,1%. A prima vista, un aumento del 2% non sembra significativo.

Tuttavia, questo non può essere studiato nel vuoto o al di fuori del contesto della crescita delle entrate del calcio domestico. Se il piatto complessivo è in aumento, non è la stessa ovunque.

Diventa più chiaro guardando al CAGR delle entrate della UEFA rispetto a quello delle cinque leghe cui appartengono i 12 club analizzati.

Nell’ultimo decennio, i ricavi delle competizioni europee sono cresciuti a un tasso di crescita annuale composto dell’11,1%, una cifra che è molto più alta di quella di qualsiasi altro campionato di serie 5, anche la Premier League.

Le entrate della UEFA stanno crescendo a un ritmo molto più veloce di quelle nazionali. Di conseguenza, anche un piccolo aumento della quota delle entrate della UEFA potrebbe avere un impatto considerevole a livello nazionale.

fonte: CIES

In termini di equilibrio competitivo, le differenze nei tassi di crescita meritano sicuramente di essere monitorate in futuro.

Tuttavia, non tutti i club fanno affidamento sui soldi della competizione UEFA allo stesso modo.

Per dare più significato a questi numeri, possiamo analizzare fino a che punto il denaro della UEFA ha contribuito al totale delle entrate operative di ciascun club.

È interessante notare che, come mostrato nella tabella seguente, l’Atlético Madrid e la Juventus erano i club che erano i più “dipendenti” da questa specifica fonte di entrate, poiché quasi un quarto delle loro entrate operative nelle ultime cinque stagioni proveniva dalle competizioni UEFA.

fonte: CIES

L’Inter, che ha gareggiato solo due volte in Europa League nello stesso periodo, è stata la conseguenza meno dipendente dalle entrate della UEFA. Lasciando da parte queste tre squadre, le entrate della UEFA hanno rappresentato in media il 9,7% del reddito operativo totale di una squadra di calcio europea.

Ma qual è il valore reale delle entrate della UEFA per un club in termini di equilibrio competitivo?

La dipendenza di un club dalle entrate europee è strettamente legata alla realtà finanziaria all’interno del suo campionato nazionale, pertanto le entrate della competizione UEFA dovrebbero essere confrontate con quelle generate a livello nazionale.

Confrontando il miglior club in termini di entrate della UEFA (per paese) con le entrate nazionali medie per tutti gli altri club della stessa lega nazionale (senza entrate UEFA), viene mostrato un quadro variegato.

Come mostrato nella seguente tabella, nelle ultime cinque stagioni il club con i migliori guadagni in Francia ha ricevuto dalla UEFA più della media delle entrate nazionali per tutti gli altri club che gareggiavano nel campionato nazionale.

fonte: CIES

In Italia, la Juventus ha ricevuto quasi lo stesso importo dalla UEFA come media nazionale di tutti i 19 rivali nazionali.

Al contrario, la situazione è molto diversa in Inghilterra. Qui, grazie allo sviluppo economico della Premier League, le entrate della UEFA non hanno un tale impatto.

È dovuto al fatto che gli introiti della lega (in particolare le vendite dei diritti mediatici internazionali) si sono moltiplicati negli ultimi anni, specialmente rispetto agli altri importanti campionati europei, che le entrate della UEFA per i club inglesi non sono finanziariamente influenti. Potremmo quasi dire che la partecipazione consistente alle competizioni europee per un club francese o italiano è una necessità finanziaria, mentre la ricompensa è tanto sportiva quanto monetaria per un club inglese.

fonte: CIES

Considerando le ultime cinque stagioni, la cima ottenuto un club di guadagni in Italia e Francia più del 40% della quota di mercato per le entrate totali della UEFA del suo paese. Questo percentuale è significativamente inferiore nel altri tre paesi coperti dal studiare, poiché scende al 32% nel caso della Germania, il 28% per la Spagna e il 21% per Inghilterra

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here