Il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin e il presidente Andrea Agnelli (Photo by Paul Murphy - UEFA)

Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha attaccato “l’energia negativa” dei critici di qualsiasi revisione della Champions League, difendendo la necessità di “pensare costantemente a migliorare” le competizioni europee. Il numero 1 della federcalcio continentale è intervenuto, intervistato da AP, dopo le critiche degi ultimi giorni per i piani riguardo la nuova Champions League.

“Abbiamo la migliore competizione al mondo di gran lunga, per ora non sappiamo quando o se verranno apportate modifiche”, ha proseguito Ceferin all’Associated Press. “Quindi quelli che criticano ogni giorno dovrebbero iniziare a prendersi cura del calcio nei loro paesi. Non sono sicuro che non ci sia nulla da criticare”.

 

“Abbiamo appena concordato di continuare un altro ciclo di competizioni europee 2021-24 senza cambiare nulla. La UEFA è un’organizzazione molto dinamica e deve sempre esplorare se e come le nostre competizioni possano migliorare. Stiamo costantemente pensando di migliorare. Il motivo per cui sei il migliore non significa necessariamente che non puoi migliorare”.

“Siamo stati attaccati già prima del primo incontro e abbiamo pensato per un po’ che qualsiasi processo di consultazione non fosse apprezzato da alcuni degli stakeholder”, ha spiegato Ceferin. “È perfettamente chiaro che non siamo solo una delle parti interessate, siamo l’organo di governo del calcio europeo e dobbiamo salvaguardare tutto il calcio europeo. Ma non mi piacciono le riunioni segrete. Non mi piace nascondere le cose agli stakeholder. Ecco perché abbiamo iniziato la discussione così presto, ma forse non avremmo dovuto farlo vista tutta l’energia negativa, l’ostilità, la falsa solidarietà che sta uscendo”.

“Le semifinali di Champions League e Europa League di questa stagione mostrano che quelle sono di gran lunga le migliori competizioni per club del mondo”, ha detto Ceferin. “Partite emozionanti, calcio fantastico e finali emozionanti. Allo stesso tempo, c’è molta ostilità nei media da parte di alcune parti interessate su un’idea per cambiare la competizione”.

“Nel 2016, non c’è stato alcun processo di consultazione e sono state apportate modifiche senza consultare le parti interessate”, ha concluso Ceferin. “Ora non abbiamo ancora proposto cambiamenti, ma abbiamo già iniziato a consultare e condividere le idee”.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here