Paolo Scaroni, presidente del Milan (Foto image Sport / Insidefoto)

Per il Milan “l’obiettivo Champions si è allontanato con la sconfitta di ieri, ma continuiamo a inseguirlo”. Così il presidente del club rossonero Paolo Scaroni ai microfoni di Radio anch’io sport’.

“Perdere la qualificazione – ha detto Scaroni – avrebbe un impatto economico evidente e immediato, ee allontanerebbe i tempi del progetto che punta a rimettere il Milan dove noi vogliamo. Devo dire però che il nostro è un progetto a medio-lungo termine, l’ingresso in Champions non era nel nostro budget di questa stagione, quindi qualificarsi alla Champions sarebbe stata una sorpresa positiva. Poi ovvio che ci avevamo fatto la bocca e ora siamo delusi, ma continueremo a lottare per provare a raggiungere questo obiettivo”.

 

“La sconfitta con il Torino? Ho visto la gara, da un paio di mesi il Milan non gioca a buoni livelli e c’è stato un calo di forma. Non mi esprimo però sui temi tecnico-sportivi, lascio che ad esprimersi siano l’amministratore delegato e la direzione tecnica-sportiva con Leonardo e Maldini”.

Intanto il Milan, secondo quanto riportato dall’Ansa, va avanti con Rino Gattuso dopo la sconfitta con il Torino che mette a rischio la qualificazione alla Champions. Questa è la linea del club e non è in programma una conference call fra la dirigenza rossonera e i vertici della proprietà Elliott.

Al momento, non si profila quindi un esonero: a Gattuso restano quattro gare di campionato considerate determinanti per la stagione ma non cruciali per il progetto di Elliott.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here